alpadesa
  
sabato 28 novembre 2020
Flash news:   Coronavirus, secondo decesso ad Atripalda: morto un 64enne ricoverato al Moscati Coronavirus, 5 nuovi positivi ad Atripalda e 126 contagiati in Irpinia Coronavirus, scuole chiuse ad Atripalda fino al 7 dicembre Coronavirus, fino al 7 dicembre confermata la didattica a distanza dalla seconda classe della scuola primaria. A breve l’ordinanza della regione “ABC Atripalda Bene Comune” festeggia un anno di attività. Roberto Renzulli: “città nel degrado, l’Amministrazione non ci ascolta” Piantumato l’albero donato al Comune dai giovani di “Idea Atripalda” Il Consorzio A5 a confronto su Donne e Opportunità Coronavirus, i numeri di oggi del contagio in Irpinia: 160 i positivi, 3 ad Atripalda Installazione colonnine per la ricarica auto elettriche ad Atripalda, nominata la commissione giudicatrice per l’apertura delle offerte Coronavirus, risale il contagio: 194 i positivi in Irpinia, 1 ad Atripalda. Ecco il bollettino dell’Asl

La Sala critica la lettera del sindaco Laurenzano

Pubblicato in data: 11/2/2010 alle ore:12:15 • Categoria: AdC, Politica

lasalaIl poeta Alfredo Bonazzi e la legge Bacchelli

“Forse pensava di piazzare il colpo…mediatico, il sindaco Laurenzano. Peccato che lo abbia fatto a spese di uno, come Alfredo, che malato è malato, ma ringraziando Iddio, non è né in “disagiate condizioni economiche”, né “ai limiti della sussistenza”, come si legge nella lettera incautamente indirizzata al Presidente Silvio Berlusconi. Alfredo, con tutta la franchezza di cui è capace, ed immagino facendo i debiti…scongiuri, fa sapere che non può essere invocata, a suo nome, per ovvie ragioni, l’applicazione della legge Bacchelli; di non essere ai limiti della sussistenza…ed anzi di voler sussistere il più a lungo possibile, alla faccia di così sprovveduti interlocutori. Fa sapere, infine, che inutilmente il sindaco (e chi con lui…) si &egrav e; impegnato in lunghe e faticose ricerche sul suo recapito, (finito peraltro incautamente sul web, attraverso qualche compiaciuto sfiato di trombetta…) gli sarebbe bastato chiamare dal balcone il nipote Enzo… Ringrazia, in ogni caso del ‘pensiero’ ed accetterebbe, naturalmente, un riconoscimento alla sua opera letteraria…magari, però, non da chi parla…un po’ a casaccio e solo per sentito dire.
Ad muoltos annos, caro Alfredo, voce e coscienza di questa nostra, sempre più smemorata, Atripalda…

Lello La Sala
consigliere di minoranza Adc

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *