alpadesa
  
Flash news:   Autovelox, psicosi tra gli automobilisti per le nuove postazioni lungo il Raccordo mentre sulla Variante il Comune incassa altre sconfitte dal Giudice di Pace Aggiudicato l’appalto dei lavori per l’ampliamento del ponte delle Filande lungo il torrente Fenestrelle ad Atripalda: progetto anti alluvioni Avellino: raggiunto l’accordo con il centrocampista Nicolas Izzillo Calcio, goleada con l’Intercampania Si completa il restyling di Parco delle Acacie ad Atripalda con un secondo lotto di lavori. Antonacci: «Tempi brevi in vista dell’accorpamento del mercato» L’Avellino cade a Teramo al 90’: finisce 1-0 Escalation di furti, ladri messi in fuga ad Atripalda: i Carabinieri intercettano e sequestrano auto Sicurezza edifici ad Alvanite, restano le distanze tra Amministrazione e residenti mentre l’opposizione attacca sui ritardi nei progetti già finanziati. Fotoservizio I residenti di Alvanite si incontrano per discutere sullo stato di fatto delle abitazioni e sul degrado della contrada di Atripalda Non si potrà più sostare di giorno e di notte in piazza Tempio Maggiore  ad Atripalda: firmata l’ordinanza del Comando di Polizia municipale

La nota – Lo sfogo dell’assessore Antonio Prezioso su Facebook ed i poteri occulti che preoccupa. Il sindaco faccia piena luce

Pubblicato in data: 29/12/2012 alle ore:18:12 • Categoria: Editoriali, Politica, Futuro e Libertà per l'ItaliaStampa Articolo

preziosoE’ amaro lo sfogo dell’assessore Antonio Prezioso lanciato su Facebook questa mattina, prima dell’insediamento della nuova giunta.
E’ probabilmente la prima volta che consegno un mio stato d’animo al diario di FB – scrive Antonio Prezioso – ma visto che è determinato da questione inerenti alla pubblica amministrazione è giusto rendervi partecipi. Strane nubi nere si addensano sul Comune di Atripalda, la mia azione politico-amministrativa tesa a salvaguardare gli interessi della collettività, in settori “nevralgici” come i rifiuti e l’edilizia residenziale pubblica, evidentemente ostacola le speculazioni economiche di “qualche potere occulto” (ma non troppo occulto). In questo momento non mi sento sereno”. 
A cosa fa riferimento l’assessore che non lo lascia sereno? Chi sono i poteri occulti? Chi ha intenzione di effettuare speculazioni economiche in città? Interrogativi inquientanti sui quali chiediamo al sindaco e alla nuova giunta di fare al più presto piena luce.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

4 risposte a “La nota – Lo sfogo dell’assessore Antonio Prezioso su Facebook ed i poteri occulti che preoccupa. Il sindaco faccia piena luce”

  1. Elvira ha detto:

    Perchè non dai le dimissioni?

  2. non mollare ha detto:

    forza antonio non mollare chi ti conosce sa il tuo amore disinteressato per atripalda ti saremo sempre vicini

  3. Ex atripaldese ha detto:

    Antonio ha fatta grossa questa volta

  4. clamorosoalcibali ha detto:

    perchè è occulta la presenza della camorra a d atripalda? o è occulta la voracità di certi imprenditori atripaldesi che vogliono spolpare l’osso scarno? ….basta guardarli passeggiare per piazza questi signori del fancazzismo che salgono sempre sul cavallo vincente che gli garatisca il perpetuarsi di certe realazioni, di certi favori, anche a costo di sembrar ridicoli quando debuttano dicendo: tanno quando ero vaglione nui …….VOI SIETE IL CANCRO DI QUESTO PAESE e non vi potete più nascondere……….dovete ritirarvi prima che lo facciate con la forza o con le manette ai polsi…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *