alpadesa
  
sabato 19 settembre 2020
Flash news:   Festeggiamenti San Sabino, il vescovo di Avellino Arturo Aiello nell’omelia si rivolge ai giovani «abbiate rispetto della vostra vita e di quella degli altri». Foto Idea Atripalda denuncia: “persi 90 mila euro messi a disposizione dal Governo per lavori di efficientamento energetico’ Riapertura scuole ad Atripalda, l’Amministrazione alla ricerca di immobili da adibire ad aule e laboratori Il Parco archeologico di Abellinum e la basilica paleocristiana di Atripalda interessati da lavori di pulizia straordinaria. Foto Giovani e lavoro, l’impegno di Alessia Castiglione (Fdi): “Eliminare tutti gli ostacoli alla creazione di occupazione e ricchezza” Regionali, il candidato Luigi Tuccia: «L’equità sociale e la salvaguardia dell’ambiente sono le sfide per realizzare il domani» Regionali, Carlo Iannace questa mattina incontra gli elettori di Atripalda Il colonnello Luigi Bramati nuovo Comandante Provinciale dei Carabinieri di Avellino Presentata la Maglia Ufficiale dell’Us Avellino per la Stagione 2020/21 Serie B, Scandone: esordio con Pozzuoli il 15 novembre

Aumento tasse locali, il consigliere Moschella (Fi) incalza: “aumentare la lotta all’evasione”

Pubblicato in data: 19/6/2014 alle ore:12:35 • Categoria: Forza Italia, Politica

moschellaIn un contesto di sì grave congiuntura economica TASI, TARI, IMU, IUC, sono gli acronimi più discussi al momento ma nel contempo i più odiati vista la scadenza fissata per lo scorso 16 giugno. Personalmente ritengo che l’evasione fiscale vada combattuta con interventi mirati ed efficaci, ma allo stesso tempo è doveroso operare un attento distinguo tra chi evade con mero intento fraudolento “consilium fraudis” e chi evade per “sopravvivenza”. A tal proposito, visto che è stata approvata una fascia di esenzione dalla TARI (tassa sui rifiuti) per soggetti con un indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) pari a zero, l’amministrazione poteva a mio avviso – renderla nota con un’affissione più attenta ed incisiva, anche sui vari quartieri, dato che molti utenti ne sono stati esclusi proprio per la mancata conoscenza del termine perentorio fissato per lo scorso 20 maggio. L’amministrazione Spagnuolo impegolata in crisi amministrative, probabili ed eventuali rimpasti, interpartitici, tenta di rimettere a posto i conti con dure politiche di austerità come farebbe un qualsiasi commissario prefettizio applicando cinicamente le aliquote maggiori. Non condivido questa ricetta messa in campo dalla maggioranza che in fase di risanamento dovrebbe bensì ridurre la spesa pubblica. Già Francesco De Sanctis, nel suo programma elettorale del 1865 affermava che il rilancio dell’economia passa inevitabilmente per la riduzione della pressione fiscale: “Io non posso partecipare alle illusioni di quelli che promettono il pareggio con l’aumento delle imposte; perché le imposte hanno un limite nella possibilità de’ contribuenti, e quando il limite è oltrepassato non si colpisce più la rendita, si attacca il capitale e si arresta la produzione”.

Vincenzo Moschella – Consigliere Comunale Forza Italia

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

5 risposte a “Aumento tasse locali, il consigliere Moschella (Fi) incalza: “aumentare la lotta all’evasione””

  1. Emilio ha detto:

    Al consigliere Moschella, visto che è così attento , mi permetto di consigliare due cose. La prima è quella di pretendere che gli esclusi dalla TARI, la loro identità, sia accessibile a tutti. La seconda è quella di rendere noto l’elenco completo di tutti quelli che contribuiscono alla TARI sollo così si possono scovare gli evasori. Dall’Amministrazione pare sia venuta fouri la notizia che il 40% dei residenti evade. Se è così si può dedurre che o gli addetti ai lavori dormono o sono conniventi. Consigliere Moschella faccio appello alla tua intelligenza. Hai la possibilità di entrare nel merito senza che nessuno ti ostacoli. Datti da fare e facci sapere. I cittadini onesti sono con te.

  2. Adolf ha detto:

    Sarei curioso di sapere quante segnalazioni di potenziali evasori ha fatto il consigliere.

  3. Antonio ha detto:

    isee non serve a niente ! infatti sono tutti fasulli ! I VALORI MOBILIARI DEVONO ESSERE DICHIARATI ! è CHI LO FA’ ? X LA TARI : I CONTROLLI SUI MQ LI DEVONO FARE PERSONE DI ALTRA REGIONE X ESSERE CREDIBILI !

  4. un cittadino ha detto:

    vogliamo l’elenco delle persone che non pagano la tassa sui rifiuti in base al foglio isee, che non serve a nulla, anche gli imprenditori possono dichiarare reddito zero, per non parlare di tutti coloro che lavorano a nero, che sono la maggior parte dei contribuenti, come al solito pagano i più poveri che pur avendo un reddito da sopravvivenza pagano già irpef, addizionale comunale etc., ma lo decide l’amministrazione? fate la lotta all’evasione, invece di poltrire, i poveri non sono quelli da foglio isee, che producono i rifiuti come gli altri, anzi non fanno neanche la raccolta differenziata, visto che la maggior parte dei condomini, ha posto i bidoni all’esterno, con la comodità di portare i rifiuti quando e come vogliono, andate a scuola di amministrazione, cercate in rete i comuni virtuosi che organizzano corsi di preparazione…caro moschella le sue sono buone intenzioni, ma dica all’amministrazione che così non ci siamo

  5. Alberto ha detto:

    x non parlare di chi ha la seconda casa qui ma vive in altro paese evadendo l’ IMU

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *