alpadesa
  
Flash news:   Polemiche sui ritardi nella partenza del Punto Vaccinale di Atripalda, il sindaco Spagnuolo: “sistema trasparente sul sorteggio, no ad allarmismi” Coronavirus, due nuovi positivi ad Atripalda Sinistra Italiana Atripalda, strali alla giunta Spagnuolo: “Città abbandonata” Coronavirus, 4 nuovi contagi ad Atripalda Coronavirus, l’affondo dell’opposizione: “Atripalda, città fuori controllo: tutti i nodi vengono al pettine” Potatura straordinaria dei platani di Atripalda: si parte domani mattina Culla Fabiana Nevola: auguri Coronavirus, boom di contagi ad Atripalda: 8 nuovi positivi Viadotto Novesoldi, garanzie dall’Anas: “Nessun rischio, il ponte è monitorato” Parco archeologico di Abellinum, l’affondo dell’ex assessore alla Cultura Lello Barbarisi: “sito dimenticato”

Coronavirus, Antonio Prezioso (Fdi): “importante sostenere le attività commerciali di Atripalda”

Pubblicato in data: 9/12/2020 alle ore:20:55 • Categoria: Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale, Politica

La pandemia sta mettendo a dura prova l’economia nazionale e locale. Atripalda da sempre è la città del commercio e artigianato di qualità, ma le limitazioni circa le aperture dei negozi e l’impossibilità di spostarsi liberamente, nonchè le incertezze sul futuro, stanno mettendo in grave crisi il motore economico ed occupazionale della nostra città. Pertanto Fratelli d’Italia di Atripalda lancia una campagna di sensibilizzazione sui social e sulla stampa locale, per sottolineare l’importanza di lasciare le risorse economiche sul nostro territorio, sostenere le attività locali, affinché la nostra realtà non diventi un deserto economico e sociale. Sostieni l’economia locale, sostieni Atripalda.

 

Antonio Prezioso
Portavoce Fratelli d’Italia Atripalda.
Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *