domenica 03 marzo 2024
Flash news:   Migliorare la sicurezza stradale e riqualificare arterie urbane: protocollo d’intesa tra i comuni di Aiello del Sabato, Atripalda, Contrada e Mercogliano Al centro culturale Fortapàsc il professore Giovanni De Feo presenta il suo nuovo libro “Tuttù-cià” Si presenta il progetto “Circoli Rifugio – Più Corridoi per la Libertà” Oggi presentazione del volume di Lucio Fiore Il sindaco replica così alle accuse dell’opposizione: «Risponderò ai cittadini con i fatti» Quadro dell’Annunciazione, il delegato Barbarisi: «lo riporteremo a casa» Avellino-Catania, al via la prevendita per la gara di mercoledì 6 marzo L’opposizione attacca l’Amministrazione e l’Acm “tra un po’ ha più dipendenti del Comune”. Foto Piazza d’onore per la ciclista Annalisa Albanese alla Gran Fondo Sorrento Scontro in Consiglio sull’approvazione della convenzione per il nuovo segreterio comunale, Musto: “Atripalda merita un full time”

Aumenti nella sosta a pagamento, Fdi invita la Giunta a rivedere la decisione. L’ex assessore Prezioso: “la stangata è servita”

Pubblicato in data: 20/2/2023 alle ore:13:11 • Categoria: Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale, Politica

Questo 2023 inizia a riservare brutte sorprese per i cittadini atripaldesi. Cosi come annunciato in pompa magna, attraverso interviste e comunicati stampa, come fosse una cosa positiva da enfatizzare, il prezzo orario del parcheggio nelle strisce blu passa da 50 centesimi ad 1 euro all’ora, 100% di aumento. Ricordiamo che la nuova giunta comunale, senza perder tempo, come primo atto decise  di portare al massimo le loro indennità, poi di istituire la inutile figura del Presidente del Consiglio comunale con relativa indennità e oggi a distanza di pochi mesi ha deciso che questi nuovi costi venissero riversati sui cittadini. Leggendo il comunicato inoltre si coglie il tentativo di far passare il raddoppio del costo orario del parcheggio come un favore all’ambiente : “riduzione delle polvere sottili” . Beh credo si tratti di una vera e propria supercazzola nei confronti di noi tutti. In alcune zone dalla città i parcheggi nelle strisce blu già oggi, col costo di 50 centesimi,  sono praticamente vuoti, gli automobilisti che non vogliono pagare, vagano a lungo alla ricerca di parcheggi gratuiti nelle strade secondarie, lasciando molto spesso in divieto di sosta la propria auto, certi dell’impunità di tale infrazione. Se davvero ci fosse la volontà di ridurre le polveri sottili, tagliare i lecci e altre giovani piante nella piazza principale della città di sicuro non aiuta.

Ma la beffa peggiore del nuovo piano è quella di far pagare il parcheggio anche nell’orario di “pausa pranzo”( ore 13/16) fascia oraria fino ad oggi gratuita. In poche parole la stangata è servita.

Pertanto invitiamo la giunta comunale a rivedere la propria decisione, con un consiglio: se proprio c’è necessità di far cassa basterebbe dare un indirizzo politico preciso ai vigili urbani ossia tolleranza zero per i trasgressori del codice della strada. Cosi a pagare saranno i furbi che o 0,50 o 1 euro loro di pagare non hanno proprio intenzione, siam sicuri che in tal modo gli incassi per le casse comunali saranno ben maggiori e le indennità più ricche della storia atripaldese saranno messe al sicuro. 

Antonio Prezioso

Portavoce Fratelli d’Italia Atripalda

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *