marted� 05 marzo 2024
Flash news:   Migliorare la sicurezza stradale e riqualificare arterie urbane: protocollo d’intesa tra i comuni di Aiello del Sabato, Atripalda, Contrada e Mercogliano Al centro culturale Fortapàsc il professore Giovanni De Feo presenta il suo nuovo libro “Tuttù-cià” Si presenta il progetto “Circoli Rifugio – Più Corridoi per la Libertà” Oggi presentazione del volume di Lucio Fiore Il sindaco replica così alle accuse dell’opposizione: «Risponderò ai cittadini con i fatti» Quadro dell’Annunciazione, il delegato Barbarisi: «lo riporteremo a casa» Avellino-Catania, al via la prevendita per la gara di mercoledì 6 marzo L’opposizione attacca l’Amministrazione e l’Acm “tra un po’ ha più dipendenti del Comune”. Foto Piazza d’onore per la ciclista Annalisa Albanese alla Gran Fondo Sorrento Scontro in Consiglio sull’approvazione della convenzione per il nuovo segreterio comunale, Musto: “Atripalda merita un full time”

FdI critica l’Amministrazione Spagnuolo: “periferie ancora nel degrado”

Pubblicato in data: 21/5/2023 alle ore:17:17 • Categoria: Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale, Politica

Passata la sbornia rosa del Giro d’Italia, le associazioni ambientaliste, giovanili e culturali di Atripalda, hanno riportato la nostra comunità con i piedi per terra. Domenica scorsa. con la giornata ecologica svoltasi nei pressi del campo sportivo di c.da Valleverde, a ridosso delle sponde del fiume Sabato, questi giovani hanno rimosso grosso quantità di rifiuti abbandonati in maniera illegale. In pratica hanno fatto il lavoro che non fanno altri! Le immagini circolate ci rassegnano lo stato di degrado in cui versa quell’area dove l’incuria e l’inciviltà la fanno da padrone, uno stato di cose che va detto dura da anni. In poche parole tutto come prima.
Tale iniziativa fornisce l’occasione per portare l’attenzione dell’amministrazione sullo stato di degrado in cui versano le zone periferiche della città e non solo, basta spostarsi a pochi metri dalla piazza. Dopo gli interventi di maquillage fatti lungo le strade che sarebbero state attraversate dalla carovana ciclistica, per il resto dei quartieri, la maggior parte, ci giungono segnalazioni di aree a verde con erba alta un metro, siepi che ormai raggiungono altezza di alberi e rifiuti abbandonati soprattutto in zona Alvanite. Senza parlare delle strade colabrodo. In poche parole li dove non è avvenuta la passerella mediatica, Atripalda è stata dimenticata. Fermo restando la netta condanna contro i “pirati dell’ambiente” invitiamo le autorità cittadine ad un maggior controllo sugli sversamenti abusivi di rifiuti, sulla corretta esecuzione della raccolta differenziata, ormai scesa a percentuali che non si registravano da 10 anni e ad un intervento puntuale di diserbo stradale e manutenzione di siepi, cunette e giardini, per questioni di sicurezza nonché di decoro. Perché il degrado mortifica chi lo vive quotidianamente.

Antonio Prezioso
Portavoce Circolo FdI Atripalda

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *