domenica 21 luglio 2024
Flash news:   Atripalda in lutto: oggi l’addio ad Angela Romano de “I Sognatori” Violento incidente tra due auto ieri sera sulla Statale Settebis Cambi e riorganizzazione della pianta organica al Comune di Atripalda Dolore e commozione per l’ultimo saluto all’ex consigliere comunale Emilio Moschella Atripalda, appuntamento con cinema e teatro: “Rive incantate lungo il fiume” Il torrente Salzola si tinge di rosa: nuovi scarichi abusivi nel tratto che attraversa Atripalda Il Presidente della Repubblica ha concesso la grazia al dottore Carlo Iannace Madonna del Carmelo, niente festa civile quest’anno ad Atripalda Sospiro di sollievo ad Atripalda: Roberto ritrovato a Napoli Sabato presentazione del nuovo libro di Andrea Perciato

Caso sms, Antonio Prezioso di Fratelli d’Italia: “il sindaco si arrampica sugli specchi peggiorando la posizione”

Pubblicato in data: 3/10/2023 alle ore:08:35 • Categoria: Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale, Politica

Prima di intervenire sul “whatsapp gate” del consiglio comunale abbiamo cercato di farci un’idea leggendo le cronache dei giornali. 

Il dato che emerge è tristissimo, un sindaco che durante lo svolgimento del dibattito consiliare invia un messaggio dai toni offensivi (ciò lo abbiamo appreso dalla stampa) alla consigliera Palladino che ha appena terminato il suo intervento sta a significare due cose: che manca totalmente il rispetto per le persone e le donne in particolare e che il dissenso è mal tollerato da un’amministrazione che da più di un anno fa il bello e cattivo tempo e mal tollera chi non si allinea al loro modo di fare, pensare e agire.

Il comunicato del Sindaco prima e del gruppo Attiva Atripalda (entrambi appresi dalla stampa) è un tentativo di arrampicarsi sugli specchi talmente maldestro che ha persino peggiorato la posizione. 

Giustificare, ove mai fosse possibile giustificare un’offesa del genere, con la motivazione della goliardia , ci rassegna un’immagine di un Sindaco e dei dei suoi yesman/woman che considerano il Consiglio comunale di Atripalda, luogo massimo della democrazia cittadina, alla stregua di una chiacchiera da bar.

No signori/e consiglieri/e se volete “giggioneggiare”, andate a farlo altrove. 

L’idea che durante la discussione di questioni che intervengono nella qualità della vita dei cittadini ci sia questa superficialità fa venire i brividi. 

Ma purtroppo dopo un anno di amministrazione che ha prodotto solo feste e festini ora arriva “la forca” per i cittadini rappresentata dall’aumento del debito, aumento delle tasse, aumento dei costi dei parcheggi, tutto in controtendenza a quello che la situazione economica e congiunturale del paese.

Tutta questa triste vicenda fa cadere il velo mostrando una classe politica che con affabilità di tutto si preoccupa tranne che dei problemi dei cittadini, offendendo e umiliando ogni forma di opposizione costruttiva.

Seppur da sempre su posizioni opposte conosciamo il forte amore per la politica che pervade la consigliera Palladino alla quale va tutta la nostra solidarietà e l’invito ad andare avanti.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *