venerd� 21 giugno 2024
Flash news:   Ponte delle Filande, si assembrano le travi metalliche: a luglio l’apertura Finanziato il progetto di realizzazione di un nuovo asilo nido in via Adamo Furto in una tabaccheria di via Appia: rubati i Gratta e Vinci “Amarsi Ancora“: la nuova campagna abbonamenti dell’Us Avellino 1912 Presentata “L’Irpinia Corre”, la gara podistica che si tiene ad Atripalda domenica 23 giugno. Foto Atripalda, finisce in carcere il 30enne denunciato dai Carabinieri per aver provocato danni a veicoli e automobilisti Torna “L’Irpinia Corre”, la storica gara podistica ad Atripalda domenica 23 giugno Europee, l’analisi del voto del circolo Fdi Atripalda Domenica a parco Acacie “Dedicato a chi non c’è più” IV edizione La Del Fes vince a Montecatini e approda in A2

Ciclismo da Atripalda a Maratea, spettacolare ciclotour del team Eco Evolution Bike

Pubblicato in data: 18/7/2022 alle ore:13:43 • Categoria: Ciclismo, Sport

Il team Eco Evolution Bike sostiene il ciclismo a 360 gradi. Dal verde dell’Irpinia all’azzurro del mare coast cilentana. Spettacolare e tanto divertimento pedalando in sella alla propria bici da Atripalda a Maratea fino al Cristo Redentore, 230 chilometri e un dislivello poco inferiore a tremila metri. Tanta ”fatica” e “sudore” per i forzati delle due ruote che sono stati ripagati da un suggestivo paesaggio che la costa cilentana offre e la vista di un mare cristallino. La compagine atripaldese non nuova nel promuovere il  ciclismo sostenibile, mobilità sostenibile, in pratica muoversi in bicicletta organizzando uscite cicloturistiche. Sette gli atleti che hanno sfidato non solo i chilometri da percorrere ma il caldo asfissiante solito di questo periodo: la lady Annalisa Albanese, Angelo Ruocco, Maurizio Cipolletta, Alfredo Preziosi, Pasquale Manna, Adolfo Rodia e Giuseppe Albanese. Partiti di buon’ora alle 5:30 da Atripalda fino a Salerno per proseguire lungo tutto la costa cilentana attraversando siti storici e borghi turistici come Paestum, Santa Maria di Castellabate, Cirella, Palinuro, Marina di Camerota, Sapri e infine arrivo a Maratea dopo otto ore e mezza e una media di percorrenza di 26, 1 km/h. È stata la prima volta che i sette coraggiosi ciclisti si sono cimentati nell’affrontare un chilometraggio oltre i 220 km così impegnativo e non sono mancate le sorpresa e le conferme. La sorpresa è stata la lady Annalisa Albanese che ha vinto la sua personale sfida sulla distanza. Le conferme sono tre: Maurizio Cipolletta, Alfredo Preziosi e Angelo Ruocco per loro le lunghe distanze non li temono e la dimostrazione è stata che solo loro hanno scalato l’ascesa di 9,5 km e una pendenza media al 5,5% di monte San Biagio che da Maratea fino alla statua del Cristo Redentore situata a 520 metri sul livello del mare. Rientro in treno nel tardo pomeriggio fino a Salerno e di nuovo in sella per ulteriori 32 km fino ad Atripalda per Angelo Ruocco, Maurizio Cipolletta, Alfredo Preziosi e Pasquale Manna. Mentre per Annalisa Albanese, Adolfo Rodia e Giuseppe Albanese rientro con auto ammiraglia. La stagione non è finita e non mancheranno altre iniziative come finora il team Eco Evolution Bike ci ha abituato.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *