marted� 23 aprile 2024
Flash news:   Ponte delle Filande, consegnate le prime travi metalliche: a fine maggio l’apertura Il Consiglio comunale di Atripalda domani conferirà la cittadinanza onoraria al professore Sabino Cassese S’infrangono i sogni della Scandone di accedere ai play off promozione Ultimo match di campionato tra Avellino e Crotone: i lupi difendono il secondo posto Sospiro di sollievo per Tonia Romano: l’ex naufraga torna a casa Cambia la modalità di raccolta dei rifiuti ad Atripalda I vigili del fuoco recuperano un cagnolino dal letto del fiume Sabato Il segretario nazionale Cisl Scuola Calienno al seminario formativo “Star bene a scuola: sfide e contraddizioni”. Foto L’Associazione medici cattolici italiani si riunisce a Palazzo Moscati Arresti ex sindaco Festa, ecco la nota della Procura di Avellino

Debutto stagionale domenica per i ciclisti del team Eco Evolution Bike

Pubblicato in data: 22/2/2024 alle ore:16:33 • Categoria: Ciclismo, Sport

Si riparte in grande stile. Pedalare in luogo dal paesaggio incantevole e tra i grandi del ciclismo è quanto promette la I^ edizione della Gran fondo Sorrento Due Costiere by Colbrelli che si svolgerà il prossimo 25 febbraio. La kermesse richiamerà al via nomi del calibro di Gianni Bugno, il CT Daniele Bennati, Igor Astarloa, Enrico Zaina e, Sonny Colbrelli, che ha scelto di prestare il suo nome a questa manifestazione. A marzo dello scorso anno l’edizione inaugurale con la partecipazione, su invito, del team atripaldese Eco Evolution Bike/Mielepiu. Fu unoccasione per gli atleti del team Eco Evolution Bike e per tantissimi cicloamatori di gustare una passeggiata cicloturistica e pervisionare” il tracciato su cui si svolgerà la prima edizione della Gran Fondo Sorrento Due Costiere e, lo fecero pedalando insieme a grandi campioni del ciclismo come il CT della nazionale ciclismo Daniele Bennati, e quello della nazionale a crono, Marco Velo. E poi ancora gli ex campioni del mondo Gianni Bugno e Igor Astarloa.
Quest’anno la compagine di Atripalda parteciperà con quasi l’organico al completo e per questo evento saranno tutti sponsorizzati da Valsir indossando la splendida divisa disegnata dal vincitore della Parigi-Rubeaux nel 2021 Sonny Colbrelli, questi gli iscritti: Alberto Pisano, Alfonso Alvino, Manna Pasquale, Venezia Mario, Marco Rodia, Adolfo Rodia, Maurizio Cipolletta, Giuseppe Calabrese, Pellegrino Tozzi, Carlo Taccone, Giuseppe Albanese, Marco Miele, Anna Capriolo, Angelo Ruocco, Alfredo Preziosi, Gennaro Giliberti, Ricci Francesco e Annalisa Albanese. La gara è organizza dalla Asd Cygling Brixia Team in collaborazione Fondazione Sorrento e svolgerà con partenza e arrivo da Sorrento.
Due i
percorsi: uno di 109,9 km e il secondo più corto di 87,7 km. Si partirà dalla Penisola Sorrentina  (Sorrento) e si pedalerà verso Piano di Sorrento, Meta, Vico Equense, Castellamare di Stabia, Gragnano, Traforo di Agerola (GPM), Agerola, Furore, ingresso Costiera, Praiano, Positano, San Pietro, Picco Sant’Angelo (GPM), bivio di Sant’Agata sui Due Golfi, bivio per Massa Lubrense, Sant’Agata sui Due Golfi (GPM), bivio per Sorrento, bivio di Massa Lubrense e arrivo a Sorrento.
Il percorso corto: 87,7 km, si parte sempre da Sorrento, Piano di Sorrento, Meta, Vico Equense, Castellamare di Stabia, Gragnano, Traforo di Agerola (GPM), Agerola, Furore, ingresso Costiera, Praiano, Positano, San Pietro, Picco Sant’Angelo (GPM), bivio di Sant’Agata sui Due Golfi, bivio per Massa Lubrense e poi
fino al traguardo a Sorrento.
A fine gara, per tutti i partecipanti ristoro per gustare tutto il meglio della gastronomia della costiera. Dunque, non c’era occasione migliore per il team atripaldese Eco Evolution Bike/Mielepiu per un inizio di stagione in grande stile.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *