venerd� 21 giugno 2024
Flash news:   Ponte delle Filande, si assembrano le travi metalliche: a luglio l’apertura Finanziato il progetto di realizzazione di un nuovo asilo nido in via Adamo Furto in una tabaccheria di via Appia: rubati i Gratta e Vinci “Amarsi Ancora“: la nuova campagna abbonamenti dell’Us Avellino 1912 Presentata “L’Irpinia Corre”, la gara podistica che si tiene ad Atripalda domenica 23 giugno. Foto Atripalda, finisce in carcere il 30enne denunciato dai Carabinieri per aver provocato danni a veicoli e automobilisti Torna “L’Irpinia Corre”, la storica gara podistica ad Atripalda domenica 23 giugno Europee, l’analisi del voto del circolo Fdi Atripalda Domenica a parco Acacie “Dedicato a chi non c’è più” IV edizione La Del Fes vince a Montecatini e approda in A2

Gerardo Malavena succede a se stesso nella guida del Pd di Atripalda

Pubblicato in data: 28/5/2023 alle ore:18:00 • Categoria: Partito Democratico, Politica
Gerardo Malavena succede a se stesso alla guida del PD di Atripalda. Alla presenza del segretario provinciale Nello Pizza e di Enza Ambrosone, Malavena è stato eletto per acclamazione alla guida di una lista unitaria ieri pomeriggio nell’assemblea convocata presso la Biblioteca comunale. A comporre il nuovo direttivo sono l’ex assessore Franco Landi, Antonello Losco, Barbara De Ciuceis, Luca Giovino, Boris Ambrosone, Dimitri Musto, Cinzia Gambale, Giuseppe Saccone, Annamaria Miele, Roberto Cappiello, Gianni Cristiano e Gaetano Tozza.
Non fanno parte del nuovo direttivo, pur dando fiducia al nuovo segretario, il gruppo democrat che si riconosce intorno alla figura del sindaco Paolo Spagnuolo, del vice sindaco Mimmo Landi e del gruppo di maggioranza con Andrea Montuori e Fabiola Scioscia, presenti ieri sera tutti all’elezione.
Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *