venerd� 21 giugno 2024
Flash news:   Rissa al bar di via Appia: tutti assolti Estorsione e incendio di auto: affidamento in prova per atripaldese Convegno del Gruppo Archeologico La Civita presso la chiesa di San Nicola False dichiarazioni:processo da rifare per atripaldese Emergenza caldo, il Consorzio A5 attiva un numero verde Ponte delle Filande, si assembrano le travi metalliche: a luglio l’apertura Finanziato il progetto di realizzazione di un nuovo asilo nido in via Adamo Furto in una tabaccheria di via Appia: rubati i Gratta e Vinci “Amarsi Ancora“: la nuova campagna abbonamenti dell’Us Avellino 1912 Presentata “L’Irpinia Corre”, la gara podistica che si tiene ad Atripalda domenica 23 giugno. Foto

Il Pd di Atripalda denuncia il comportamento ambiguo di alcuni iscritti e chiede la costituzione del gruppo in Consiglio

Pubblicato in data: 27/5/2024 alle ore:17:12 • Categoria: Partito Democratico, Politica

Il Partito Democratico di Atripalda esprime estrema preoccupazione e stigmatizza la condotta ambivalente di alcuni rappresentanti dello scenario locale che, da mesi, ondeggiano tra diverse formazioni politiche di segno e valori diametralmente opposti.
Rinnovano l’iscrizione al Partito, non perdono occasione per dichiararsene parte integrante e, quando “comodo”, finanche dirigenti provinciali. Alla prova dei fatti, però, in ogni singola occasione, riescono a muoversi in direzione contraria a quanto loro stessi dichiarano. Non esiste passaggio elettorale in cui non abbiano fatto venir meno il loro sostegno a liste e/o candidati del PD. Rifuggono da ogni possibile forma di confronto e non perdono occasione per farsi immortalare, durante feste e/o pseudo incontri elettorali, con candidati di liste avverse. Costantemente in prima fila, sorridenti e compiaciuti.
Cambiare idea è legittimo. Farlo con tale disinvoltura è evidentemente incoerente.
Ricordiamo a noi tutti che l’appartenenza ad una qualsiasi comunità va ben oltre la sottoscrizione di una tessera. È sinonimo di condivisione di valori e idee, coniugate alla costante apertura al confronto. Atteso che la cultura politica di certi personaggi è pari (se non inferiore) alla loro capacità amministrativa, il Partito Democratico di Atripalda ritiene non più prorogabile lo stato delle cose.
Se ad oggi sono state rimandate tutte le azioni intraprese nel corso dei mesi trascorsi, volte al richiamo di regole e principi etici inderogabili per il nostro Partito, spetta al livello locale porre definitivamente un punto di chiarezza. Non è più tollerabile qualsiasi comportamento che ingeneri confusione tra iscritti ed elettori, a maggior ragione in vista di un passaggio importante come quello delle elezioni Europee.
Rimarchiamo la differenza dell’intera comunità democratica da persone, valori e comportamenti che dileggiano e deturpano l’immagine del partito stesso. In attesa di provvedimenti definitivi da parte dei livelli competenti, con forza e convinzione, prendiamo le distanze da tali personaggi che, evidentemente, non possono in alcun modo essere più ritenuti possibili interlocutori.
A tale scopo, il Partito Democratico di Atripalda, il suo segretario ed il direttivo tutto, chiedono ai consiglieri di opposizione di attivare tutte le procedure necessarie alla costituzione del gruppo del PD in seno al Consiglio Comunale.
Se per alcuni la coerenza è un valore effimero, per noi tutti rappresenta un principio inderogabile. Lasciamo ai vari dottor Jekyll e Mr Hyde atripaldesi il loro modus operandi. In modo intransigente, con i nostri pregi e i nostri difetti, andremo avanti in direzione ostinata e contraria.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *