Flash news:   Ripulito da erbacce e rifiuti il parcheggio di via San Nicola Scambio di neonate, lo zio Andrea De Vinco: «Un fatto increscioso che ha scosso notevolmente mia nipote che non vuole parlare con nessuno». A “Pomeriggio Cinque” parla anche il primario Izzo: «Ci troviamo di fronte ad un errore umano» Scambio di neonate, in città le telecamere di Barbara D’Urso Operaio vince 200mila euro al “Gratta e Vinci!” Scambio accidentale di due neonate, la Clinica Malzoni si difende. Ecco la nota stampa: “identificazione corretta, sbagliata la consegna” Le interviste di AtripaldaNews – Primi cento giorni di governo della Città, parla il sindaco Geppino Spagnuolo: «impegnativi. Abbiamo affrontato difficoltà e situazioni delicate superandole grazie alla compattezza della squadra» Istanza di Trasparenza del “Gruppo Amici di Beppe Grillo Atripalda” Neonata di Atripalda scambiata nella culla, errore sul braccialetto notato da una mamma Sta meglio il 13enne atripaldese precipitato dal tetto dell’ex scuola di Rampa San Pasquale. FOTO Operava ad Atripalda la falsa dentista scoperta e denunciata da “Striscia la Notizia”

“La Cena” del regista Ettore Scola come simulazione d‘impresa all’Alberghiero di Avellino. FOTO

Pubblicato in data: 13/3/2017 alle ore:07:29 • Categoria: CulturaStampa Articolo

La Cena” del regista Ettore Scola come simulazione concreta di un‘impresa. Parte dalla rappresentazione di un film di successo, questa volta a tavola però, per rendere omaggio al maestro irpino originario di Trevico in una sorta di rappresentazione.
Un progetto dell’Ipsseoa “Manlio Rossi Doria” di Avellino, voluto fortemente dalla dirigente scolastica Maria Teresa Cipriano, che vede protagonisti ai fornelli gli alunni delle classi quinte (questa volta toccherà a quelli del corso H) che frequentano gli indirizzi di enogastronomia, servizi di sala e vendita e quelli di ospitalità alberghiera a chiusura delle diverse Uda (Unità didattiche d’apprendimento per sviluppare le capacità degli allievi) portate avanti dal corpo docente con chef dell’istituto superiore. E così la cena finale di un percorso di apprendimento ne diventa la chiusura, facendo calare gli alunni in una simulazione concreta di gestione di un’impresa di ristorazione.
L’appuntamento è per stasera, 13 marzo, alle ore 20, presso la sede di via Valle Mecca.
Un momento conviviale e apprendimento dove gli allievi dell’istituto dovranno confrontarsi, in un sorta di ballo dei debuttanti, con una clientela esterna.
«Una simulazione d’impresa all’interno dell’organizzazione di un evento fondata nei contenuti interdisciplinari che vede come prodotto un compito di realtà, la realizzazione di un evento fondamentalmente aperto al pubblico e non solo ai docenti – spiega il Ds Maria Teresa Cipriano -. Un’occasione questa per far conoscere l’attività dello studente con la consapevolezza che guarda anche alle discipline fondanti».
Quello di stasera è solo il primo di una serie di appuntamenti in calendario.
In agenda c‘è infatti la cena del 21 marzo con la quale il Manlio Rossi Doria parteciperà al progetto internazionale “GOȖT de/ Good France” che prevede la realizzazione di una cena tipicamente francese in un menù tipico d’oltraalpe o ancora quella del 23 marzo con uno sguardo alla storia “Vivande e bevande nell’Antica Pompei” riproducendo i piatti tipici preferiti dai romani. Ad aprire gli appuntamenti, ai quali si può partecipare prenotandosi tramite mail a ristorantedidattico.ipsseoaav@gmail.com, è stata “A tavola con Leopardi” una serata nella quale sono stati riproposti dagli chef in erba profumi e sapori cari al poeta de “L’infinito”e a dicembre scorso “Presepi da gustare” che riproponeva i sapori e le atmosfere dei natali irpini.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it