alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, un caso a San Potito: 4 in Irpinia. I contagiati salgono a 536 Coronavirus, la Regione rinnova l’invito: “No assembramenti, il virus è ancora presente” Coronavirus, 92 le vittime registrate in un giorno e solo 300 nuovi positivi Flash mob dei piccoli imprenditori e Amministrazione in piazza Umberto per rilanciare il commercio ad Atripalda. Il sindaco: “attività di promozione del nostro territorio”. Foto Riparte il “Farmer Market” ad Atripalda: ieri mattina primo appuntamento dopo mesi di stop. L’assessore Musto: “mercatino in sicurezza”. Foto Coronavirus, sono due i contagiati in Irpinia: sono di Ariano. I contagiati salgono a 532 Coronavirus, forte calo delle vittime registrate nelle 24 ore: 50 in tutto Giovani e Movida, l’appello del governatore De Luca: “Bisogna abituarsi all’idea che nulla tornerà come prima” Stamattina torna il “Farmer Market” e nel pomeriggio flash mob di commercianti e amministrazione in piazza Umberto per rilanciare il settore ad Atripalda Coronavirus, scende il numero di positivi in Campania: solo 5 oggi. Nessun contagio in Irpinia

Mercato, a tre mesi dallo sdoppiamento gli ambulanti bocciano l’Amministrazione. Guarda lo speciale

Pubblicato in data: 29/3/2010 alle ore:08:48 • Categoria: Attualità, Video interviste

speciale-trasferimento-mercatoA tre mesi dallo sdoppiamento del mercato del giovedì, gli ambulanti bocciano l’operato dell’Amministrazione comunale.
Chiedono l’accorpamento della fiera settimanale in un solo posto, a parco delle Acacie-via San Lorenzo oppure il ritorno al centro città.
La scelta di dividere gli ambulanti, lasciando i non alimentaristi lungo via Fiume e contrada Santissimo, e portando invece a parco delle Acacie solo gli alimentaristi,  sta scontentando tutti, commercianti e clienti.
La delusione  tra gli ambulanti è forte e tanta. Molti di loro si dichiarano pronti a lasciare Atripalda per altri paesi se il mercato non verrà subito riunificato. L’amarezza si legge forte sul volto degli operatori commerciali che occupano le piazzole di parco delle Acacie, ma anche gli spazi lungo via Fiume.
mercato-parco-acacie-1Bancarelle vuote, poca gente e merce che resta per lo più invenduta sui banconi dell’esposizione, con una diminuzione degli incassi del 50%.
A rischio una tradizione centenaria che ha reso Atripalda una delle fiere più importanti della regione, dopo quella di Nola.
Le telecamere di AtripaldaNews hanno raccolto la voce e le proteste degli ambulanti.
A realizzare lo speciale video la giornalista atripaldese Francesca des Loges (nella foto). La regia è affidata a Piersabino Nazzaro.

Regia di Piersabino Nazzaro. [flv image=”https://www.atripaldanews.it/video/mercato 25 marzo 2010.jpg”]https://www.atripaldanews.it/video/mercato 25 marzo 2010.flv[/flv]
Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Questione mercato, lunedì convocati gli ambulanti al Comune per accorpare le bancarelle in parco delle Acacie. L’assessore Musto: “occasione da non perdere per ritornare forti”

Accorpamento del mercato del giovedì a parco delle Acacie, lunedì 25 febbraio gli ambulanti convocati in Comune. «Siamo stati convocati Read more

Mercato del giovedì, la protesta e l’appello dei commercianti. Peppino Innocente (Confesercenti): «Quest’amministrazione ci ha completamente abbandonato. C’è un silenzio assordante». FOTO

«Quest’amministrazione ci ha completamente abbandonato. C’è un silenzio assordante». Non la manda a dire Peppino Innocente, vice presidente di Confesercenti Read more

Mercato del giovedì, i Carabinieri bloccano borseggiatrice

Borseggiatrice nella rete dei Carabinieri di Atripalda. Una presunta borseggiatrice del potentino, già nota alle forze dell'ordine, è stata bloccata questa Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *