alpadesa
  
Flash news:   Secondo contagio ad Atripalda, il sindaco: “invito l’intera comunità ad osservare le misure per la prevenzione e il contrasto al covid-19” Coronavirus, contagiato ad Atripalda anche un parente della signora romena Nuovo caso di Coronavirus ad Atripalda, il sindaco: “la donna straniera sottoposta ad isolamento” Coronavirus, nuovo contagio ad Atripalda: in isolamento persona rientrata dall’estero Sicurezza urbana ad Atripalda, i consiglieri del gruppo “Noi Atripalda” scrivono al prefetto Raccolta differenziata, la nota di Antonio Prezioso (Fdi) “Cinema al Parco”, mercoledì al via la terza edizione estiva a Parco delle Acacie Drive in rosa 2020, ieri in scena la prevenzione e la promozione del territorio nella cornice naturale del Laceno Piazza Umberto I, gruppo di bambini aggrediti: 12enne finisce in ospedale Al via la XXVIII edizione del Festival “I Luoghi della Musica”: stasera si parte dal Chiostro di S. Maria della Purità di Atripalda

Il prete anticamorra Don Luigi Merola ad Atripalda per l’incontro sulla legalità. Guarda Foto e Speciale Video

Pubblicato in data: 15/5/2010 alle ore:10:56 • Categoria: Attualità, Video interviste

incontro-legalita-02«Combattere la camorra si può e si deve partire dai giovani. La cultura è l’arma più potente contro questo male dilagante», dirette le parole di Don Luigi Merola venerdì pomeriggio nella Chiesa Madre di Sant’Ippolisto per l’incontro voluto dal preside del Liceo Scientifico “De Crapariis” Giovanni Basso. Insieme al prete anticamorra, che da dieci anni si batte contro la malavita nel cuore di Napoli, il sindaco Aldo Laurenzano, il parroco Don Enzo De Stefano, il giornalista Rai Salvatore Biazzo ed Adele Testa insegnante che ha seguito personalmente il progetto “Testimone del mio tempo” e numerose classi del liceo cittadino. 
don-merola1«La Campania ha bisogno di credere che questa lotta si può vincere – ha dichiarato Don Merola rivolgendosi ai ragazzi – ce la possiamo fare, sostenuti anche dalla nuova amministrazione regionale, a far vincere la legalità. A voi ragazzi dico che dobbiamo riprenderci il nostro futuro rubato dalla camorra. Le Istituzioni Chiesa – Scuola – Amministrazione devono unire le forze e non camminare più da separatamente».
don-merola2Dal 2000 al 2007 Don Luigi Merola è stato parroco di San Giorgio, parrocchia del quartiere napoletano di Forcella, dove si è impegnato in prima persona per risollevare la zona dal degrado etico e sociale. Il sacerdote ha avuto da sempre a cuore il futuro dei giovani, ha voluto, infatti, a Napoli «‘A voce d’e creature» una fondazione per i ragazzi a rischio e in particolare per quelli che si sono allontanati dalla scuola.
don-merola3

 

 

 

 

 

 

 

 

 
don-merola4

incontro-legalita-04

 

 

 

 

 
don-merola5

[flv image=”https://www.atripaldanews.it/video/don luigi merola 15 maggio 2010.jpg”]https://www.atripaldanews.it/video/don luigi merola 15 maggio 2010.flv[/flv]

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

…….

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Una storiA Che continua: l’Azione Cattolica di Atripalda compie 90 anni

La festa dei 90 anni dell’AC in parrocchia, documentati da una pergamena firmata da Armida Barelli,  fondatrice della gioventù femminile, Read more

Stasera nella Chiesa di Sant’Ippolisto la Passio Christi del Maestro Basso e del corista Vigorita

"E' la mia voglia di far musica che mi ha spinto ad ideare questo spettacolo. Ci interessano poco gli applausi, Read more

Messa di Don Enzo nella Chiesa Madre nel giorno del suo 60° compleanno

Don Enzo De Stefano (foto) compie oggi 60 anni. Il Parroco atripaldese che guida la chiesa madre, celebrerà questo pomeriggio alle Read more

Sant’Antonio, messa e processione per il Santo dei miracoli. Guarda il Foto Servizio

Santa Messa e solenne processione in onore di Sant'Antonio da Padova. La messa è stata officiata da padre Renato giunto dalla Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *