alpadesa
  
Flash news:   Secondo contagio ad Atripalda, il sindaco: “invito l’intera comunità ad osservare le misure per la prevenzione e il contrasto al covid-19” Coronavirus, contagiato ad Atripalda anche un parente della signora romena Nuovo caso di Coronavirus ad Atripalda, il sindaco: “la donna straniera sottoposta ad isolamento” Coronavirus, nuovo contagio ad Atripalda: in isolamento persona rientrata dall’estero Sicurezza urbana ad Atripalda, i consiglieri del gruppo “Noi Atripalda” scrivono al prefetto Raccolta differenziata, la nota di Antonio Prezioso (Fdi) “Cinema al Parco”, mercoledì al via la terza edizione estiva a Parco delle Acacie Drive in rosa 2020, ieri in scena la prevenzione e la promozione del territorio nella cornice naturale del Laceno Piazza Umberto I, gruppo di bambini aggrediti: 12enne finisce in ospedale Al via la XXVIII edizione del Festival “I Luoghi della Musica”: stasera si parte dal Chiostro di S. Maria della Purità di Atripalda

Biciscuola 2010, gli alunni della 4° A premiati al Giro d’Italia

Pubblicato in data: 19/5/2010 alle ore:16:38 • Categoria: Ciclismo, Sport

bambini-scuola-atripaldaEducazione stradale e cultura della sicurezza
LA BICI E’ SANA, DIVERTENTE ED ECOLOGICA
Ins: Carmela Di Paola
Certe esperienze, soprattutto quelle belle, restano impresse nella nostra memoria in maniera indelebile e fanno parte di quel bagaglio formativo che ci aiuta a crescere e a consolidare in noi delle certezze e dei punti di riferimento.
Quella vissuta dagli alunni della 4° A di Piazza Vittorio Veneto (foto) è stata certamente un’esperienza speciale: sono stati premiati sul palco, all’avvio del 93° Giro d’Italia, alla presenza di autorità, rappresentanti RCS, testimonials, atleti. E’stata una bella festa che ha coronato il successo ottenuto dai ragazzi al Concorso BICISCUOLA 2010, promosso dalla Gazzetta dello Sport. Gli alunni della 4^ A sono risultati vincitori e hanno meritato il giusto premio per il loro impegno.
biciscuola-2010-n2Nel corso del corrente anno scolastico, ormai agli sgoccioli, la scuola ha portato avanti con varie iniziative il Progetto di Educazione Stradale, e l’iniziativa BICISCUOLA 2010 si è ben inserita nel solco di tutte le attività realizzate per educare i nostri ragazzi alla cultura della sicurezza in ogni ambito del vivere quotidiano. Tale iniziativa ha permesso loro di avvicinarsi in modo consapevole all’uso della bicicletta, a comportarsi in maniera idonea in strada.
biciscuola-20101-n3Andare in bici serve sia a valorizzare e a scoprire il proprio territorio, sia ad avviare i ragazzi alla conoscenza dei temi della sicurezza stradale, sia a maturare una visione più concreta della cura dell’ambiente: la bici è un mezzo ecologico, fa bene all’uomo perchè lo aiuta a muoversi e ad essere efficiente, fa bene all’ambiente perché non inquina.

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Giro d’Italia, da Avellino partenza della carovana in rosa. Su AtripaldaNews uno speciale video

Il Giro d'Italia riabbraccia l'Irpinia.  Il conto alla rovescia per il via alla tappa Avellino-Bitonto è iniziato. Tra poche ore Read more

I tuoi anniversari nella rubrica “Giorni Felici”

Anniversari, culle, matrimoni, compleanni: in questa pagina puoi leggere tutti i tuoi annunci, corredati da foto e frasi. Festeggia anche Read more

Cordoglio in città per la scomparsa di Arturo Roca

Cordoglio in città per la scomparsa di Arturo Roca. L'ex dipendente comunale, 70 anni, in pensione da diverso tempo, è Read more

Abellinum, il senatore Grassi: “Più fondi alla Cultura”. Antonacci: “Faremo la nostra parte fino in fondo”

«Scarsità di fondi e difficoltà ad individuare le persone giuste cui affidare il rilancio e la cura dei beni archeologici: Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *