alpadesa
  
Flash news:   Accorpamento temporaneo mercato del giovedì a parco Acacie, pubblicata la graduatoria degli operatori commerciali Tentata estorsione aggravata, i Carabinieri arrestano una 28enne atripaldese Atripalda Volley, ecco altri due tasselli: Roberto e Fabio Luciano vestono biancoverde “Giullarte” torna nella sua collocazione temporale originaria, Gambale: “a giugno una straordinaria edizione per il ventennale” Maria Morgante riconfermata all’Asl Avellino e al Moscati arriva Renato Pizzuti Al via l’ampliamento della strada comunale Atripalda–Sorbo Serpico e altri interventi dal centro alla periferia. FOTO Atripalda Volley, tris di giovani per mister Racaniello: Ammirati, Riccio e De Rosa vestono biancoverde Scandone, il grido d’amore degli Original Fans: “Finché il cuore batte qui si combatte“ Gli amici di via Gramsci si ritrovano a cena dopo tanti anni. Foto Venerdì presentazione di “Variazione Madre” libro di poesie di Federico Preziosi

Il Gran Galà delle Vergogna, nota di Alberto Alvino

Pubblicato in data: 11/9/2010 alle ore:08:20 • Categoria: Attualità, CulturaStampa Articolo

Avrebbe dovuto essere il Gran Galà della lirica, quello svoltosi ieri sera nella chiesa ” Madre”: così non è stato.
Eppure lo spettacolo proposto dall’orchestra e dal coro, magistralmente diretti dal Maestro Quadrini, meritava ben altro.
La presenza di una settantina di cittadini la dice lunga sull’organizzazione di questo Gran Galà.
Basta pensare che l’orario di inizio era stato stabilito per le 20,00. Ebbene alle 18 e 45 , i due pullman degli orchestrali già presenti in piazza, assistiti da due vigili, tribolavano per il parcheggio.
Evidentemente nessuno aveva pensato a loro. Bastava poco, con un’ordinanza sindacale, rendere disponibile la piazza prospiciente l’ingresso secondario alla chiesa .
Lo spettacolo ha avuto inizio solo alle 21 e 30, con il disappunto di tutti i presenti.
Il ritardo è dipeso da qualcuno che solo alle 21 si è accorto che non vi erano le sedie per gli orchestrali.
A questo punto, visto come sono andate le cose, considerata la figuraccia fatta nei confronti
dei convenuti, mi auguro che qualcuno dell’Amministrazione faccia ammenda affinché ciò non si ripeta più, e soprattutto, se qualcuno ha sbagliato che paghi!
Questo sarebbe un buon inizio per amministrare bene.

Alberto Alvino

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 3,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *