alpadesa
  
Flash news:   Maltempo, paura a via Pianodardine: straripa il Fenestrelle e invade il ponte delle Filande Polemiche avvio anno scolastico, l’opposizione “Noi Atripalda” porta in Consiglio comunale la questione Stop ai disservizi, riapre di pomeriggio il cimitero di Atripalda Riapertura delle scuole in tempo di Covid, il messaggio del vescovo Aiello: “ la paura non può ritardare il desiderato primo campanello” Il viaggio in Irpinia dell’associazione atripaldese “ACIPeA” Aliquote Imu e Tari, mercoledì torna in seduta straordinaria il Consiglio comunale di Atripalda Elezioni regionali, i ringraziamenti del vicesindaco Anna Nazzaro Giovane coppia con febbre e dolori attende da 12 giorni il tampone Da oggi obbligo di mascherina all’aperto in Campania tutto il giorno: ordinanza del presidente De Luca Protesta delle famiglie contro i doppi turni all’Istituto comprensivo “De Amicis-Masi” di Atripalda: ieri mattina una delegazione dal sindaco. Foto

Il Gran Galà delle Vergogna, nota di Alberto Alvino

Pubblicato in data: 11/9/2010 alle ore:08:20 • Categoria: Attualità, Cultura

Avrebbe dovuto essere il Gran Galà della lirica, quello svoltosi ieri sera nella chiesa ” Madre”: così non è stato.
Eppure lo spettacolo proposto dall’orchestra e dal coro, magistralmente diretti dal Maestro Quadrini, meritava ben altro.
La presenza di una settantina di cittadini la dice lunga sull’organizzazione di questo Gran Galà.
Basta pensare che l’orario di inizio era stato stabilito per le 20,00. Ebbene alle 18 e 45 , i due pullman degli orchestrali già presenti in piazza, assistiti da due vigili, tribolavano per il parcheggio.
Evidentemente nessuno aveva pensato a loro. Bastava poco, con un’ordinanza sindacale, rendere disponibile la piazza prospiciente l’ingresso secondario alla chiesa .
Lo spettacolo ha avuto inizio solo alle 21 e 30, con il disappunto di tutti i presenti.
Il ritardo è dipeso da qualcuno che solo alle 21 si è accorto che non vi erano le sedie per gli orchestrali.
A questo punto, visto come sono andate le cose, considerata la figuraccia fatta nei confronti
dei convenuti, mi auguro che qualcuno dell’Amministrazione faccia ammenda affinché ciò non si ripeta più, e soprattutto, se qualcuno ha sbagliato che paghi!
Questo sarebbe un buon inizio per amministrare bene.

Alberto Alvino

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *