alpadesa
  
sabato 16 gennaio 2021
Flash news:   Arriva la proroga ad Atripalda per la presentazione della domanda per l’accesso ai voucher alimentari Sorveglianza rafforzata: il prefetto Spena blinda Atripalda e Solofra dopo gli attentati intimidatori con le bombe carta Coronavirus, da lunedì 18 gennaio in presenza anche la terza classe della Primaria Attentato intimidatorio, pressing sul sindaco delle opposizioni. Landi: ”il tavolo in Prefettura doveva chiederlo lui” Bomba carta in città, Idea Atripalda: “cultura e comunicazione come antidoto alle violenze” Molestie al prete di Atripalda: condannati gli autori Nuovi parcometri ad Atripalda, l’opposizione “Noi Atripalda” boccia il bando: «un spreco per la città» Coronavirus, un nuovo contagio ad Atripalda Bomba carta alla Formaggeria, l’ex sindaco Paolo Spagnuolo: “atto vile, bisogna lavorare in sinergia. L’Amministrazione dia vita ad iniziative culturali forti” La formaggeria riapre a 24 ore dal raid, Luca: “Siamo forti, andiamo avanti come se nulla fosse”

Notte dei musei alla Dogana dei Grani

Pubblicato in data: 14/5/2011 alle ore:16:30 • Categoria: Cultura

orologio-dogana1Per la Notte dei Musei 2011, promossa dal Mibac, la Soprintendenza Bsae di Salerno e Avellino, guidata da Maura Picciau, ha promosso l’apertura straordinaria della Dogana dei Grani di Atripalda (foto).
Lo spazio museale, che custodisce i manufatti storico artistici recuperati sul territorio a seguito del sisma del 1980, aprirà le sue porte sabato 14 maggio dalle ore 20.00 e fino alle 2 di domenica 15 maggio.

Nell’occasione sarà possibile visitare gli spazi della struttura architettonica realizzata nel 1883 su progetto dell’ingegnere Carmine Biancardi e adibita per lo smercio dei cereali provenienti dalla Puglia e come sede del mercato settimanale e delle fiere annuali, ma anche ammirare opere d’arte di eccellenza che, recuperate nel corso dell’attività di tutela e prevenzione dalla Soprintendenza, sono state strappate all’oblio del tempo e sottoposte a restauro conservativo che ha riportato alla luce la loro antica bellezza.

In particolare nella “Notte dei musei” la luce dei riflettori sarà puntata su una serie di dipinti databili dal XVI al XVIII secolo aventi come tema la Vergine Maria, madre di Gesù. Nella Dogana saranno quindi presentati, nel mese dedicato al culto mariano, dipinti e statue raffiguranti i vari aspetti dell’iconografia della Vergine come la nascita di Maria, S. Anna con la Vergine Bambina, l’Immacolata, la Madonna del Rosario, la Madonna del Carmine, la Madonna in gloria con santi, l’incoronazione della Vergine, la Sacra Famiglia, la Crocifissione e l’Addolorata, in un percorso ideale della vita terrena e spirituale della Madonna. I manufatti storico-artistici provengono da varie chiese irpine, e sono custoditi in deposito presso il Museo-contenitore di Atripalda, in attesa di essere restituiti ai luoghi di appartenenza. La mostra rimarrà aperta fino al 22 maggio 2011.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *