alpadesa
  
Flash news:   Niente più sosta in piazza Tempio Maggiore per valorizzare la chiesa madre di Sant’Ippolisto Martire Uccise la moglie con arnese da falegname, si impicca in cella a Torino 64enne originario di Atripalda Trova uno smartphone e chiede 30 euro per la restituzione: denunciato per tentata estorsione 60enne di Atripalda Sconfitta con il Geko Psa Sant’Antimo: parla coach De Gennaro Laurea in Tecniche di Radiologia Medica: auguri alla dottoressa Angela Penza Natale 2019, Amministrazione in campo per le luminarie in centro città Via Melfi ad Atripalda chiude al traffico per un mese a causa di lavori urgenti sulle facciate laterali di Palazzo Del Gaudio Al via la vendita dei biglietti per Avellino-Potenza Domani 30° anniversario della caduta del Muro di Berlino Si è sciolto il Direttivo della Curva Sud Avellino

Verso il voto, l’europarlamentare Gargani incontra “Uniti per Atripalda”: “I partiti recuperino la loro funzione collegiale. Un dato incontrovertibile che l’Amministrazione uscente non sia andata bene”. Fotoservizio

Pubblicato in data: 22/4/2012 alle ore:17:55 • Categoria: Politica, Lista "Uniti per Atripalda"Stampa Articolo

gargani con uniti per atripalda «I Comuni costituiscono una realtà democratica che merita una rappresentanza adeguata, con questa lista abbiamo dato una spallata alla visione partitica personalistica degli ultimi vent’anni affinché recuperino la loro funzione collegiale», l’europarlamentare dell’Udc Giuseppe Gargani a sostegno di Paolo Spagnuolo, questa mattina presso il comitato elettorale in piazza Umberto. «La mia è una battaglia silenziosa volta al rinnovamento, di vecchi e giovani, e ad un impegno forte per la città. Il discorso è semplice: se una cosa non è andata bene va cambiata. I cittadini non possono sopportare le beghe interne a un’amministrazione soprattutto in un momento di particolare perplessità nei confronti di un governo tecnico in decantazione che ci porterà ad attraversare la crisi e arrivare dall’altra parte della riva. Oggi i partiti si organizzano con metodi democratici, negli ultimi vent’anni con Berlusconi sono diventati espressione di personalismi. Stiamo ricostruendo insieme una casa, un impegno che aspettavamo da tempo. Mentre c’è chi la pensa diversamente e si mette insieme ad ogni costo. Questa lista è di primo ordine, una squadra capace di fronteggiare le difficoltà e rinnovare. Dobbiamo evitare che Atripalda vada allo scatafascio e superare uniti i problemi per adempiere al Patto di Stabilità». gargani spagnuoloPoi rivolto al candidato sindaco Paolo Spagnuolo dice: «E’ un dovere civico essere presenti in un momento critico per la città, all’epoca di Capaldo era tutto più semplice, le condizioni erano differenti. Oggi è più difficile fare il sindaco che il deputato europeo ecco perché gli amministratori devono poter contare anche su validi collaboratori esterni per risolvere i problemi. La vostra lista sa quello che dice perché conosce i problemi di Atripalda, il consenso che vi sarà dato terrà unita Atripalda». L’europarlamentare irpino è da sempre vicino alla comunità atripaldese e ha contribuito alla definizione della compagine guidata da Paolo Spagnuolo: «l’onorevole Gargani ha contribuito alla realizzazione delle alleanze su base programmatica – spiega il candidato sindaco -. Noi siamo andati contro corrente scommettendo sulla buona politica in un momento di crisi dei partiti perché i partiti non sono il male, ma lo è chi li interpreta nella maniera sbagliata. I problemi di Atripalda non sono dipesi da Sel, né dal Pd o da Cives ma da una politica spregiudicata e anarchica che ha portato alla disgregazione delle forze politiche stesse. Ora noi vogliamo ricomporre questa crisi attraverso i partiti. Conosciamo bene i problemi della città, non ci occorrono passeggiate. Abbiamo unito esperienze comprovate a spinte giovani e innovative, siamo convinti di poter vincere sia la sfida elettorale che quella amministrativa che verrà dopo. Atripalda ha un tessuto economico e sociale lacerato, restituiremo alla città la sua vocazione commerciale e culturale attraverso un’azione corale e interventi strutturali forti. E per fare ciò non occorre solo un sindaco bravo e una buona squadra, ecco perché apriremo al confronto con i cittadini, le associazioni e le forze politiche non presenti in consiglio comunale». Ad aprire l’incontro il segretario cittadino dell’Udc, Michele Mastroberardino: «Questa lista raccoglie idee a cui abbiamo lavorato nei mesi precedenti ed è formata da ottimi elementi che si rifanno alla buona amministrazione Capaldo. Meccanismo importante è la collegialità delle decisioni e non l’estemporaneità che ha caratterizzato il mandato Laurenzano. L’interesse collettivo è più importante di ogni personalismo».

Comunicato stampa lista “Uniti per Atripalda”

gargani-per-spagnuolo

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

18 risposte a “Verso il voto, l’europarlamentare Gargani incontra “Uniti per Atripalda”: “I partiti recuperino la loro funzione collegiale. Un dato incontrovertibile che l’Amministrazione uscente non sia andata bene”. Fotoservizio”

  1. carletto ha detto:

    Esiste ancora Gargani!!!??????????????????? Mamma mia che rinnovamento c’e’ da aspettarsi tanto !!!!!!!!!!!!!!

  2. Giuseppe ha detto:

    Perchè fate venire questi personaggi ad Atripalda?
    Io ho deciso di votarvi, ma se insistete con questo cordone ombelicale con De Mita e Gargani, sarò costretto a votare scheda bianca.
    Basta con questa gente, tra l’altro non vi portano nessun voto

  3. PIERO ha detto:

    più guardo la vostra foto più mi vengono i brividi.

  4. Picchio ha detto:

    Tristissima l’immagine di Peppino europarlamentare già in quota PDL. Molto più struggente quello che ha affermato: il contrario di quello che De Mita e Mancino gli hanno permesso di fare durante tutta la sua vita fatta di ragnatele clientelari. Molti di quelli che vivono con gioia ipocrita la sua presenza ricordano il Gargani e la SUA SEGRETERIA POLITICA. Con alcuni personaggi ci si va a perdere!!!!!

  5. TU ha detto:

    Vergognatevi ….

  6. Errore ha detto:

    con questi derelitti rovinate una bella iniziativa ed intuizione elettorale.

  7. Attento Paolo ha detto:

    Paolo attento che chi ti porta questi personaggi lo fa per danneggiarti. Occhio ti vogliono far apparire sotto tutela.

  8. Annibale ha detto:

    Curioso che si voti per partiti politici contestando il fatto che i massimi rappresentanti vengano ad appoggiare i candidati. Non sono mai stato un fan di De Mita e nemmeno di Gargani, ma in questo momento mi troverei più in imbarazzo a vedere Alberta De Simone se non altro per l’incapacità politica dimostrata. Gargani è diventato europarlamentare con i voti, quando non li avrà più questi commenti avranno un senso.

  9. Errico ha detto:

    Ecco bravo Spagnuolo, gioventù ed innovazione. Ma aspetta… qualcosa non mi quadra…. parte della vecchia amministrazione in lista, insalata mista di partiti che prima si guardavano in cagnesco, De Mita e Gargani!! O mio Dio!! Qui c’è qualcosa che non quadra…. quasi meglio Moschella ed ho detto tutto.

  10. L'hai detto stesso tu. ha detto:

    E’ un dato incontrovertibile che l’amministrazione uscente nn sia andata bene, infatti, a parte Laurenzano, quelli dell’amministrazione uscente stanno tutti qua, MAGGIORANZA E OPPOSIZIONE.

  11. capitan futuro ... ha detto:

    finalmente un sindaco con una grande visibilita’ !! da semplice cittadino credo che paolo sia una persona che ci possa rappresentare degnamente in qualsiasi ufficio !!

  12. Picchio ha detto:

    X ANNIBALE
    Perchè non leggi più di una volta quello che ho scritto? Di De Simone a me non intressa un “fico” e la storia di Gargani non la conosci bene perchè sei troppo giovane…. o distratto…..o…non so. Tutto ei fu DC, PPI, Margherita, PDL, UDC: ha sempre avuto un grande fiuto politico. Il mio comunque era un consiglio che cercavo di dare a Paolo e qualche altra persona per bene che presenziavano alla manifestazione.

  13. ghinoditacco ha detto:

    Ottimo uomo immaggine per confermare che con questa lista, l politici della vecchissima repubblica sono ormai preistoria. Dopo gli sportivi e i grandi politici accorsi a darVi una mano, per il prosieguo cosa ci propinate???? Io suggerisco delle belle brasiliane che si cimentano nei loro balli tradizionali. Mi raccomando no al panino con salsiccia.

  14. ass e bastoni ha detto:

    Wee Bucaro assessore allo sport?? ma siti proprio fore ca capo, Spagniuolo mi meraviglio di te!!!!!!!!!!!!!!! ecco perche’ era presente ala vostra manifestazione?? bugiardi

  15. stefano ha detto:

    ma a chi serve la presenza di questi vecchi politicanti? Paolè nn fare errori che ti giochi la vittoria che hai in pugno. Vai avanti tu e i tuoi candidati che sogno di grande qualità e serietà. Lascia fuori Atripalda sti tromboni. Perdi di credibilità.

  16. BUGIARDI ha detto:

    Siete talmente convinti che la scorsa amministrazione non è andata bene che (se vincerete …) il vostro prossimo vicesindaco è l’assessore all’urbanistica dell’amministrazione precedente … Insomma, siete così a corto di argomenti che non sapete nemmeno scglierne uno che non sia autolesionista? O pensate che noi che dobbiamo andare a votare siamo degli idioti?

  17. ghinoditacco ha detto:

    Alla faccia del rinnovamento e dei giovani. Questa lista è il contrario di tutto. Buona fortuna.

  18. atripaldesedoc ha detto:

    Alla faccia dei giovani e del rinnovamento. Come sponsor l’on. Gargani è la persona più indicata. Secondo me per confermarVi (non me ne vogliate) come lista che può dar fastidio, ci manca il segretario Pd.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *