alpadesa
  
Flash news:   “Guardando dentro e fuori di noi” il calendario testamento di Peppino Pennella La Co.Vi.So.C. sblocca il mercato dell’Avellino Calcio Truffa all’Inps, false assunzioni ed evasione: cinque arresti a Benevento. Indagati anche ad Atripalda Omicidio De Cristoforo, Luigi Viesto condannato a dieci anni di reclusione Inquinamento ad Atripalda, l’attivista del M5s Federico Giliberti chiede centraline fisse per monitorare la qualità dell’aria Dolore e lacrime nel giorno dell’addio al docente, scrittore e poeta Goffredo Napoletano Da domani attivi tre nuovi autovelox sul raccordo Avellino-Salerno: uno in territorio Atripalda Niente mercato ad Avellino, ambulanti in piazza contro l’Amministrazione Festa Addio al professore Goffredo Napoletano, il “poeta scalzo”. Ecco il ricordo di Lello La Sala Calcio, l’Abellinum pronta a ripartire con l’Intercampania

Regionali, la segreteria cittadina del Pd replica a Troisi: “non sa perdere, abbi l’umiltà del dialogo e del confronto, del coraggio di farsi carico della responsabilità dell’appartenenza”

Pubblicato in data: 13/6/2015 alle ore:17:45 • Categoria: Politica, Partito DemocraticoStampa Articolo

Pd Atripalda, sede in piazza UmbertoLe recenti dichiarazioni mezzo stampa dell’amico Tony Troisi, sulla carta componente del Direttivo cittadino del Partito democratico, lasciano sconcertati. Troisi, nella sostanza, rivendica un riconoscimento politico che nessuno mai gli ha negato, sulla scorta di quanto hanno detto le urne l’altra domenica. Di più, Troisi rivendica quel riconoscimento e, nelle more, lancia strali contro questa segreteria cittadina e contro l’amministrazione comunale di cui il Partito democratico, lo stesso partito di Troisi, è azionista di maggioranza.

 Cominciamo col dire che per quel che ci riguarda, nonostante potesse essere messa in discussione la legittimita’ della scelta compiuta dall’amico Troisi in occasione di queste elezioni regionali cosi’ come la sua appartenenza  al Partito Democratico,mai nessun dirigente ,nel rispetto  della autonomia all’esercizio del diritto di   voto che spetta ad ogni CITTADINO, ha espresso opinioni al riguardo. E’ vero evidentemente il contrario. Dal 2007 ad oggi il Partito democratico ha attraversato tre fasi congressuali e, puntualmente, l’amico Troisi e la sua componente si sono sottratti dal verdetto democratico per trincerarsi in un isolamento di comodo che, altrettanto evidentemente, non ha prodotto i frutti sperati. L’amico Troisi ha il brutto vizio di non saper perdere e questo è un danno per il partito, che, invece, avrebbe bisogno del contributo e dell’impegno di tutti, non certo delle urla mute di chi pretende di rivendicare non si sa bene cosa evocando maltorti mai subiti comodamente seduto sul “cirasiello”.

 A Troisi, chiediamo di scendere dal “cirasiello” , di trovare l’umiltà del dialogo e del confronto, di trovare finalmente il coraggio di farsi carico della responsabilità dell’appartenenza. Una responsabilità che certo non si esercita rinunciando alle proprie opinioni ma, al contrario, mettendole a servizio del partito e dell’amministrazione. Per il resto, ricordiamo all’amico Troisi che il Partito democratico ad Atripalda continua a godere di ottima salute, posto che la lista del partito s’è attestata al 19.1%, ovvero in linea con la media provinciale, posto che anche ad Atripalda, così come dice lo stesso Troisi, i cittadini hanno potuto votare per altri dirigenti e riferimenti del Partito democratico presenti in altre liste. Fatto sta che il Pd resta il primo partito con 850 voti e che questo voto restituisce solidità a questo gruppo dirigente e prospettiva all’azione del partito fuori e dentro la casa comunale.

Pd Atripalda

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 votes, average: 1,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

4 risposte a “Regionali, la segreteria cittadina del Pd replica a Troisi: “non sa perdere, abbi l’umiltà del dialogo e del confronto, del coraggio di farsi carico della responsabilità dell’appartenenza””

  1. federico ha detto:

    non si può che condividere questa analisi in un partito o ci si sta o no, accettando tutti i ruoli maggioranza o minoranza,e comunque si contribuisce alla causa e non si assumono posizioni di comodo.
    in parole povere o dentro o fuori, invece Troisi ed i suoi amici sono abituati a fare questo, quando ci conviene chiaramente politicamente parlando sono maggioranza e quando non ci conviene sono minoranza. Insomma la famosa politica dei due forni che poi si vuol contestare agli altri, e no cari signori.

  2. Chi vi vota più ha detto:

    Come partito state proprio inguaiati.

  3. libero ha detto:

    Ad Atripalda sono andati a votare il 47 per cento degli aventi diritto,il pd ha ottenuto il 19 per cento eppure il Pd di Atripalda dice di aver vinto senza chiedersi il perchè di queste assenze al voto.andando avanti cosi andrete a votare solo voi ed io sono sicuro che direte ugualmente di avere vinto.contenti voi ….contenti tutti….svegliatevi,siete ancora in tempo dopo sarà tardi. Atripalda ha tanti problemi e voi dite di stare in buona salute,finitela di mettere sui giornali le v/s diatribe interne,vi porteranno al dieci per cento,e cercate di fare qualcosa per Atripalda e per gli atripaldesi che dai primi posti nella provincia di Avellino sono ormai finiti negli ultimi posti.
    Scusatemi se mi sono intromesso.

  4. rosiconi ha detto:

    ASPETTEREMO CON ANSIA TUCCIA CANDIDATO A SINDACO E VEDREMO QUANTI VOTI PRENDERA’………TROISI SINDACO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *