alpadesa
  
Flash news:   L’associazione di promozione sociale “L’Argine APS” in campo con una raccolta di beni per i detenuti Il futuro dell’ex convento di Santa Maria della Purità ad Atripalda accende il dibattito in città Ventidue furti nelle case dell’hinterland avellinese, misure cautelari per due persone L’ex sindaco di Atripalda Paolo Spagnuolo nominato amministratore unico di ACS Accusa un malore mentre attraversa la strada ad Atripalda: paura ieri in via Gramsci Us Avellino, Filippo Polcino è il nuovo Amministratore Delegato Buona affluenza per la prima Notte Bianca atripaldese in via Gramsci. FOTO Us Avellino, Aniello Martone è il nuovo Direttore Generale Us Avellino, trovato l’accordo: presidente Luigi Izzo e Nicola Circelli vice Le studentesse atripaldesi Silvia Minichini e Chiara Pierno premiate all’Università di Salerno

Panchine intelligenti con display informativi e illuminate di notte grazie a pannelli solari saranno installate in città

Pubblicato in data: 24/12/2016 alle ore:09:02 • Categoria: Attualità, ComuneStampa Articolo

panchine-intelligentiPanchine intelligenti illuminate di notte grazie a faretti alimentati da pannelli solari e punto di ricarica per smartphone e tablet. Saranno a giorni installate in piazza Umberto I e altre piazze e luoghi di aggregazione del territorio comunale.
Alla base una convenzione stipulata dall’Amministrazione Spagnuolo con una società privata che provvederà all’installazione gratuita delle panchine in grado non solo di ricaricare i dispositivi mobili, ma anche, grazie un QR Code, di scaricare testi e video contenenti informazioni di pubblica utilità sui monumenti cittadini, notizie storiche ed eventi culturali. Pannelli in vetrofania che consentiranno di veicolare anche messaggi promozionali . Le panchine 2.0 saranno illuminate di notte da faretti led  alimentati grazie a pannelli fotovoltaici. «Il 3 gennaio la nostra Atripalda aggiungerà un altro elemento alla modernità e riqualificazione – scrive sul proprio profilo di Facebook il sindaco Paolo Spagnuolo -. Installeremo le prime due panchine intelligenti: pannelli solari, “entrata” per caricare batteria per iPad e iPhone. Sul display osserveremo messaggi pubblicitari, ma anche notizie storiche e foto relative ai più importanti siti culturali della città. Sarà possibile, inoltre, “scaricare” le medesime notizie sul proprio cellulare. Il tutto, per il Comune, a titolo completamente gratuito. Nulla#e’#sfuggito#Atripalda#nuova#cultura#amministrativa». Così il primo cittadino che tiene a sottolineare la scelta approvata con delibera di Giunta Comunale che ha deciso di aderire al progetto “FaceAdv – panchine intelligenti” proposto dalla Partner srl di Napoli. Nei prossimi giorni quindi le prime installazioni, con l’inaugurazione in piazza Umberto I. Le “oasi telematiche” consentiranno anche un’informatizzazione dei messaggi istituzionali e di pubblica utilità e delle dinamiche della cosiddetta “Smart City”, e prevede la fornitura a titolo totalmente gratuito di una serie di panche intelligenti illuminate. Tali panche saranno rappresentate da totem trifacciali dotati di: punto ricarica per smartphone e tablet, combinando al momento di relax con le comode sedute quello di estrema utilità (multipresa USB da 12 V); collocazione di targhe QR Code, che consentono nella pausa, puntando un qualsiasi dispositivo mobile, di visionare sul proprio schermo immagini, testi e video dei più significativi monumenti o luoghi cittadini oltre che ad informazioni di pubblica utilità ed infine collocazione eventuale di Web Cam per trasmettere online le immagini delle più belle piazze o luoghi cittadini in tutto il mondo.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *