Flash news:   Bollettini postali falsi per la Sagra del Baccalà, assolto il presidente del Comitato Civico Centro Storico Maria Santissima di Montevergine Lutto Picardi, cordoglio per la perdita della mamma dell’amico Ottavio Nessun sversamento abusivo nell’affluente del fiume Sabato: solo una condotta fognaria ostruita in un punto Vucinic: “errori da correggere” Al via la prevendita dei tagliandi per la gara con l’ASD Lanusei Calcio Battuta d’arresto per la Sidigas sul parquet del PalaRadi Atripalda Volleyball, buona la prima: battuto in trasferta il Cimitile Amatori della Bici: altro piazzamento nel Lazio Graziani: “ripartiamo con umiltà” Prima sconfitta in campionato per la Calcio Avellino

Al via i lavori di restauro del Monumento ai Caduti di piazza Umberto I. Foto

Pubblicato in data: 5/3/2013 alle ore:23:30 • Categoria: Attualità, ComuneStampa Articolo

restauro-monumento-ai-caduti1Al via i lavori di restauro del Monumento ai Caduti di piazza Umberto I ad Atripalda sponsorizzati dalla «Sidigas». Ieri mattina gli operai della ditta incaricata hanno incominciato a transennare l’area che circonda la statua.
L’aggiudicazione dell’appalto, grazie al contributo erogato dall’azienda di distribuzione del gas, è pari all’importo di euro 27.754,74 oltre Iva, ed è stato affidato all’impresa “AC Restauri srl”. L’Amministrazione comunale Spagnuolo prosegue così, come già aveva avviato l’amministrazione Laurenzano, la convinzione della necessità di restituire alla comunità atripaldese il monumento ai caduti privo di tutte le imperfezioni che il tempo, inesorabilmente, ha prodotto.
I lavori stabiliti da una convenzione con la Sovrintendenza, che ne monitorerà l’intervento che dovrebbe durare circa quattro mesi, punteranno ad una pulitura meccanica e chimica dei bronzi e del basamento in pietra, la copertura con elementi protettivi ed anticorrosione. Non è esclusa, ne caso ce ne fosse bisogno, della rimozione momentanea di alcune parti del monumento per consentire un restauro più accurato.
Il monumento ai caduti è una statua bronzea dedicata al milite ignoto, sorretta da una base rettangolare in pietra, che sovrasta piazza Umberto I. Sotto di essa è presente una fontana ornamentale. Fu inaugurato il 13 giugno 1927. Il gruppo statuario presenta due soldati: il primo regge una pistola puntata verso l’orizzonte; l’altro, agonizzante, è abbracciato dal primo che, evidentemente, punta la pistola verso il nemico che ha ferito il secondo.
restauro-monumento-ai-caduti2restauro-monumento-ai-caduti3

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

3 Risposte »

  1. Da notare come anche questo intervento, così come gli altri di cui falsamente l’amministrazione Spagnuolo se ne prende il merito, è invece da attribuire alla tanto contestata amministrazione Laurenzano che ora state tutti rimpiangendo.

    Redazione: riportate le notizie per intero e con i giusti dettagli

    Fans di Alduk

  2. Perché ti sei firmato come il papa emerito? Che c’entra con la politica atripaldese?

  3. spero che non passano anni prima di rivedere di nuovo il nostro caro monumento….che si faccia presto questo restauro e che non si aggiunga a tante imprese incomplete

Lascia un tuo commento

  • Inchiostro su carta

  • Il meteo

  • Polls

    In vista delle Elezioni Amministrative, su cosa dovrebbe puntare il programma del futuro sindaco?

    Mostra i risultati

    Loading ... Loading ...
  • Altri articoli in questa sezione

  • Altri articoli in questa sezione

  • Gli archivi mensili


  • Quotidiani on-line

  • Statistiche Mercoglianonews.it