domenica 25 giugno 2017
Flash news:   Taglio del nastro per la sesta edizione di Children’s Day. Oggi la giornata conclusiva a Parco delle Acacie Detiene illegalmente fucile e munizioni: nei guai 65enne atripaldese L’Amministrazione punta su Giullarte e chiede un finanziamento di 40mila euro alla Regione. Sull’allarme ratti il sindaco: “Chiesto intervento Asl” La Sidigas main sponsor dell’Us Avellino 1912. FOTO Degrado dell’area di proprietà di Ferrovia dello Stato in via Appia, interrogazione del gruppo consiliare di minoranza Amministrative 2017, la candidata di “Piazza Grande” Eliana Visilli entra in Primavera Irpinia Presenza di ratti alla scuola media di via Pianodardine, l’interrogazione di “Noi Atripalda” Inchiesta buste paga gonfiate al Comune, il dipendente Walter Innaccone rassegna le dimissioni: “Me ne vado perché mia cognata deve essere messa in grado di lavorare per l’amministrazione e il bene del paese senza che ci siano illazioni. Contro la sentenza ricorrerò in appello”. FOTO Amministrative 2017, lunedì sera Consiglio Comunale d’insediamento Borse di studio in ricordo della professoressa Anna Maria Pennella, tante emozioni alla cerimonia di consegna nella Sala consiliare. FOTO

Amministrative 2017, Geppino Spagnuolo entro mercoledì pronto a firmare i decreti di nomina degli assessori: Vincenzo Moschella in pole come vice

Pubblicato in data: 17/6/2017 alle ore:08:00 • Categoria: Politica, ComuneStampa Articolo

«Ho già i criteri da seguire per la composizione della Giunta. E sono tre. Terrò innanzitutto conto di una serie di parametri, uno dei quali sarà il consenso ricevuto dai cittadini. Ma non sarà l’unico, poi una necessità di equilibrio tra novità ed esperienza anche in Giunta almeno per il primo periodo così come la necessità di equilibrare un po’ di competenze all’interno della giunta in modo da avere un esecutivo solido, equilibrato e anche con un buon grado di entusiasmo». Lo ha più volte ribadito nei giorni scorsi, subito dopo la vittoria alle amministrative, il neo sindaco dell’Udc Geppino Spagnuolo che già tra entro mercoledì è pronto a firmare i decreti di nomina dei cinque assessori che faranno parte della sua squadra di Governo. Da giorni il primo cittadino ha avviato un’attività di ascolto e di incontro con i singoli consiglieri eletti nella lista “ScegliAmo Atripalda”. Appare con le idee chiare e non ci dovrebbe essere nessun passaggio nelle segreterie di partito.
La prima novità dovrebbe arrivare da chi ricoprirà il ruolo di vicesindaco. «Anche per la scelta del vicesindaco ci sarà una valutazione a 360° di quello che oggi serve di più a quest’Amministrazione e alla città – ha dichiarato il neo sindaco -. Di componenti, donne e uomini, che hanno avuto un buon successo ce ne sono più di uno». E’ quasi certamente la scelta dovrebbe ricadere sul giovane con esperienza Vincenzo Moschella, già consigliere provinciale e comunale uscente dell’area di Forza Italia. Le sue 583 preferenze raccolte, battute di poco solo dall’imprenditrice Anna Nazzaro con 632 voti (più votata in assoluto alle amministrative 2017), lo proiettano nei fatti a ricoprire la seconda carica più importante di Palazzo di città. Nell’esecutivo entrerebbero con Moschella e la Nazzaro anche il consigliere dell’Udc Mirko Musto così come Nancy Palladino del Pd e Stefania Urciuoli, che svolge la professione di segretario generale presso i comuni di Aiello del Sabato e Cesinali, ai cui potrebbero essere affidate la deleghe al Bilancio e al Personale. In pole uno di esperienza tra gli ex assessori Tony Troisi del Pd e Massimiliano Del Mauro già capogruppo uscente di Fi. Quella dell’Area Vasta potrebbe essere mantenuta dal primo cittadino.
Varata la giunta il Consiglio comunale sarà convocato quasi certamente gli ultimi giorni del mese, tra lunedì 26 e martedì 27 giugno. E in quella seduta, appare ormai scontata, la costituzione di un gruppo unico di maggioranza denominato “ScegliAmo Atripalda” e non di più gruppi consiliari in base alla rappresentanza partitica, vista anche la frattura che regna in casa Pd, dove ci sarà una componente di maggioranza, che si riconosce negli eletti Salvatore Antonacci, Tony Troisi, Nancy Palladino e Costantino Pesca, quattro anime diverse dei democrat e un Pd d’opposizione rappresentato in Consiglio dalla compente guidata dal sindaco uscente Paolo Spagnuolo, che dopo cinque anni di governo della città torna tra i banchi della minoranza, con gli ex assessori Mimmo Landi e Fabiola Scioscia, tutti iscritti al partito di via Tagliamento.
Il primo nodo da sciogliere sarà senz’altro il bilancio comunale: «E’ uno dei problemi essenziali è che ci troviamo in un Comune che non ha approvato il Rendiconto dell’anno scorso né il Previsionale di quest’anno – aveva concluso il primo cittadino -. Per cui, anche dal punto di vista economico, c’è una certa urgenza a capire le questioni come stanno per partire con la nostra azione amministrativa».
Infine altra questione che dovrà affrontare da subito Spagnuolo è se riconfermare o meno il segretario comunale Beniamino Iorio, visto che il sindaco ha più volte dichiarato che il segretario dove ritornare a tempo pieno per un comune così importante e non part-time come l’attuale voluto dall’Amministrazione uscente.

Print Friendly

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (8 votes, average: 2,75 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

6 Risposte »

  1. Sindaco, può approfittarne delle qualità della dott.ssa Urciuoli, nella parte di competenza del segretario generale. Può anche fare a meno del dott. B. Iorio.

  2. Sindaco, dia una svolta a questa città dormiente, ad iniziare dalla presenza costante e fattiva della vigilanza, oramai liquefatta.

  3. Esimio sig. Sindaco,
    Stamane sulla piazza abbiamo visto riportare al posto originale, tutte le piante che si trovano al centro della stessa, e rimosse per la manifestazione. Si faccia una passeggiata per vedere che fine hanno fatto alcune di esse.
    Un consiglio: le faccia posizionare tutte a due metri dagli edifici ( ove è allocata la pizzeria Daniele ), solo così potranno servire come abbellimento, anche se è stato un pessimo acquisto, come la macchina per pulire che non ha mai funzionato.

  4. Il problema grave, è che quelli che dovrebbero vedere certe cose, non lo fanno. Mi riferisco a tecnici e vigili. Sia per le mattonelle che ne mancano a iosa, sia del transito di autovettura ed Autovarri a più non posso. Eppure vi è una ordinanza e segnaletica verticale. Ma cosa sta succedendo ad Atripalda. Sembra terra di nessuno. Tutto è consentito a tutti. Se è per mancanza di vigili, ( ma non lo è ), allora mettete delle telecamere sulla Piazza, e chi trasgredisce va multato.

  5. Se sfuriato o cavallo……….

  6. La verità purtroppo fa male.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it