alpadesa
  
Flash news:   Idea Atripalda raccoglie proposte e segnalazioni per migliorare la Città Gestione del personale a Palazzo di città, il gruppo consiliare d’opposizione Noi Atripalda all’attacco. Fabiola Scioscia: “incompetenza e superficialità” Domenico Airoma a capo della procura della Repubblica di Avellino Riapertura scuole in Campania, il Tar ordina: Primaria in classe da domani Stufa a Gpl prende fuoco ad Atripalda, i Vigili del fuoco evitano il peggio Vallone Testa e Fosso Orto di Preti, la Giunta Spagnuolo fissa gli impegni di spesa per i due progetti di riqualificazione e risanamento idrogeologico ad Atripalda Coronavirus, un nuovo contagiato ad Atripalda Il derby campano con la Cavese è dei lupi Biblioteca comunale ancora chiusa, “Idea Atripalda” incalza l’Amministrazione Spagnuolo Caccia ai contribuenti morosi di Imu, Tari e altre tasse comunali ad Atripalda

Approvato all’unanimità il Regolamento per disciplinare il commercio su area pubblica

Pubblicato in data: 27/7/2010 alle ore:14:22 • Categoria: Attualità, Comune

mercatoIl Consiglio comunale di Atripalda, all’unanimità dei presenti in aula, ha approvato il Regolamento per la disciplina del mercato su aree pubbliche. «Il documento che vi sottopongo – ha detto l’assessore delegato al commercio Elio Di Pietro nel corso del suo intervento in Consiglio comunale – racchiude in maniera esaustiva e dettagliata la regolamentazione delle piazzole per i venditori ambulanti, le distanze da rispettare tra le piazzole, l’adeguamento delle tariffe, le sanzioni che gli agenti di polizia municipale possono applicare. Recependo le indicazioni legislative che ci sono giunte dall’Asl e dalla Regione Campania, abbiamo finalmente messo nero su bianco ciò che si può fare e ciò che non si può fare nel mercato settimanale di Atripalda». Un documento lungo e articolato, frutto del lavoro di una Commissione consiliare costituita ad hoc che conteneva esponenti della maggioranza e della minoranza e i rappresentanti sindacali dei commercianti su area pubblica. «Ringrazio gli esponenti della maggioranza e della minoranza che hanno votato il regolamento. Non ho la presunzione di considerare questo il migliore Regolamento per la disciplina del mercato su area pubblica, ma sicuramente posso affermare, senza ombra di smentita, che questo è il miglior regolamento possibile per il “nostro” mercato di Atripalda. Risponde a tutte le esigenze che sono emerse nel corso degli anni, alle indicazioni dei Nas e dell’Asl e alle richieste dei commercianti e degli avventori. Insomma un lavoro di sintesi di straordinaria efficacia. Del resto, i risultati già cominciano a vedersi in questi primi giovedì di mercato a Parco delle Acacie – contrada San Lorenzo. L’affluenza delle persone è aumentata esponenzialmente giovedì dopo giovedì, così come la loro soddisfazione rispetto ad un’organizzazione delle bancarelle organica, non dispersiva e sicura rispetto al traffico veicolare. I commercianti hanno apprezzato gli sforzi compiuti dall’Amministrazione comunale per riunificare il mercato. Le autorità sanitarie hanno concesso la loro piena autorizzazione alla nuova sede che possiede i requisiti igienico – sanitari minimi per lo svolgimento del mercato su area pubblica».
«Faccio un plauso all’assessore Di Pietro che ha lavorato seriamente e senza risparmio di energia, allo stesso modo ringrazio la commissione che ha licenziato un regolamento serio e completo – ha detto il capogruppo di maggioranza Antonio Tomasettiabbiamo valutato tre soluzioni per la sistemazione del mercato e alla fine il consiglio comunale ha scelto l’unica fattibile in un determinato momento storico e a certe condizioni. Siamo disponibili alla creazione di una nuova commissione che possa trovare una sistemazione definitiva per il mercato, ma la condizione indispensabile è che la fiera dimagrisca».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *