mercoled� 17 aprile 2024
Flash news:   Tragedia in via Appia, ventottenne di Mugnano muore stroncato da un infarto dopo una cena Restituzione deleghe Mazzariello, l’ex sindaco attacca: «l’amministrazione non ha visione e progettualità» Francesco Mazzariello restituisce le deleghe ai Lavori Pubblici e al Pnrr nelle mani del sindaco Paolo Spagnuolo La Scandone sconfitta a Piazza Armerina Avellino-Benevento, stasera lo stadio “Partenio-Lombardi” è sold out L’atripaldese Tonia Romano si ritira dall’Isola dei Famosi Un pozzo del tardo medioevo e una tegola con sigillo in lingua osca emergono dai saggi archeologici lungo rampa San Pasquale Aperto il cantiere di riqualificazione della fontana artistica di piazzetta Garibaldi Al via la prevendita del big match Avellino-Benevento Fiamme ad Atripalda in un’azienda che si occupa di riciclaggio di rifiuti

Sidigas Atripalda ancora un colpo, al centro arriva da Loreto Andrea Di Marco

Pubblicato in data: 23/6/2012 alle ore:06:58 • Categoria: Pallavolo, Sport

di-marco-loretoI colpi non finiscono mai. La Sidigas Pallavolo Atripalda fa sul serio e regala un altro colpo importante di mercato: arriva l’ex capitano di Loreto Andrea Di MarcoUna dirigenza scatenata mette a segno il quinto di fila e si avvia a chiudere il cerchio del sestetto che nella prossima stagione porterà ancora il buon nome di Atripalda a risuonare nel campionato di serie A. Ad indossare la maglia biancoverde numero 3 col compito di sbarrare la strada a tutti gli avversari sarà Andrea Di Marco, 30 anni a novembre, 200 centimetri d’altezza e sette campionati di A2 alle spalle (tre anni ad Isernia, uno tra Corigliano e Catania, uno a Sora e gli ultimi due a Loreto). L’ex capitano della formazione mariana nell’ultima stagione è stato protagonista indiscusso della squadra allenata da Fracascia, stagione culminata con la sconfitta ai quarti dei play off contro Castellana. La curiosità: Di Marco, umbro di Foligno,  nel maggio scorso coronava  in irpinia il suo sogno d’amore sposando l’avellinese Alessandra Giacobbe (pallavolista, militante lo scorso anno in B2 a Porto Recanati); per lui sarà un po’ come tornare a casa, ma la scelta di firmare per la società del presidente Guerrera più che dalla testa o dal cuore è stata dettata da altre volontà: “Il mio proposito è voler far sempre meglio dell’anno precedente – spiega Di Marco –  lascio una bella piazza, nella quale mi sono trovato benissimo, Atripalda ha dimostrato di credere molto in me e per questo ho accettato il confronto in una nuova realtà. Ritrovo ex compagni: a Sora ha giocato con Libraro e Scappaticcio, con lui ho addirittura condiviso già quattro campionati contando l’esperienza ad Isernia”. Di Marco sbarca ad Atripalda  nel pieno della maturità agonistica di una carriera cominciata a 14 anni nella sua Foligno; l’amore per il volley e la grinta dell’atleta gli hanno consentito stagione dopo stagione di far registrare record di performance grazie alle doti fisiche e caratteriali che ne fanno un combattente nato. Nell’ultimo campionato ha giocato 35 partite mettendo a segno 240 punti, preciso in battuta dove ha realizzato 8 ace, è risultato nella sua specialità, il muro, quinto della classifica di A2 con ben 83 all’attivo.  Atripalda aspetta a braccia aperte il suo nuovo condottiero, un irpino d’adozione che darà il massimo per difendere i suoi colori.La società di questo passo non aspetterà ancora molto a chiudere il cerchio del sestetto con diverse trattative ben avviate e in dirittura d’arrivo.di-marco-loreto-2

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *