domenica 19 settembre 2021
Flash news:   L’appello dell’imprenditore Enzo Angiuoni alla Soprintendenza: «Fatemi restaurare lo Specus» Ruba in un supermercato, i Carabinieri di Atripalda denunciato un 40enne L’assessore Urciuoli: «Eventi culturali nel parco archeologico di Abellinum per valorizzare storia e territorio» Carabiniere libero dal servizio si imbatte in uno spacciatore: denunciato ventenne di Atripalda Al via il nuovo anno scolastico ad Atripalda: per refezione e trasporto confermato l’utilizzo di Telemoney Il Maresciallo Maggiore David Lombardini nuovo comandante della Stazione dei Carabinieri di Atripalda Stadio Valleverde-Aquino, il comune di Atripalda incassa il contributo di 700 mila euro Riapertura delle scuole: AIR pronta con il pianotrasporti Diciotto anni Demetrio Trasente, auguri dalla famiglia Festeggiamenti in onore del Santo Patrono Sabino, lettera aperta alla Città di Don Fabio Mauriello

Atripalda Volleyball, la magia di Natale: il derby è tuo. Per l’Olimpica non c’è scampo: 1-3

Pubblicato in data: 23/12/2019 alle ore:13:51 • Categoria: Pallavolo, Pallavolo Atripalda, Sport

Dolce Natale per l’Atripalda Volleyball che batte nel derby l’Olimpica Avellino conquistando la seconda vittoria consecutiva e chiudendo in bellezza il 2019. Una gara giocata veramente in modo esemplare dai biancoverdi che dimostrano di aver preparato bene la partita sfruttando fin dall’inizio i punti di forza. Con Roberti in precarie condizioni a causa di un virus intestinale a suonare la carica è Andrea D’Avanzo che gioca una partita esemplare sotto tutti i punti di vista trascinando con sé tutta la squadra. Racaniello parte fin dall’inizio con il sestetto base giocando con D’Alessandro in regia, Roberti opposto, D’Angelo e Rescignano di banda, D’Avanzo e Fastoso al centro e Mignone libero. Fin dall’inizio è subito grande Atripalda con i biancoverdi che dopo essere partiti sul 2 a 0 per l’Olimpica piazzano un subito un break importante che spacca la partita soprattutto essendo molto efficaci in battuta sfruttando tutte le falle nella difesa avversaria. La squadra di casa tenta di reagire ma gli atripaldesi sono perfetti e chiudono il set con il punteggio di 25 a 19. Secondo set che vede l’Olimpica stare di più in partita e mettendo in difficoltà la ricezione atripaldese che ha qualche difficoltà con D’Angelo. La gara è equilibrata con Rescignano che riesce a chiudere attacchi importanti e nel momento topico del set vede la squadra di Racaniello essere ben concentrata e chiude con il punteggio di 25 a 23. Nel terzo set c’è un po’ di appagamento con i padroni di casa che tentano il tutto per tutto portandosi pronti via sul 3 a 0. Atripalda tenta di reagire e a riportarsi sotto ma complice un piccolo passaggio a vuoto consente agli avellinesi di conquistare un margine rassicurante chiudendo con il punteggio di 25 a 21. Nel quarto set è sempre l’Olimpica a partire meglio e si porta sul 7 a 3 ma è qui che la formazione atripaldese si scuote e mette il turbo portandosi sul 12 a 7 con un parziale terrificante. La squadra di casa tenta il disperato recupero  ma D’Avanzo, Rescignano e D’Alessandro in battuta firmano la vittoria con il punteggio di 25 a 19. Una gara importante che fa mettere la freccia in classica alla formazione di Racaniello che ora sono in sicurezza al settimo posto in classifica a soli due punti da Tricase. Ora c’è la sosta con la formazione biancoverde che sarà attesa da due sfide difficilissime contro Casarano in casa e Folgore Massa in trasferta, prima di chiudere il girone d’andata contro Martina alla palestra comunale di Avellino.

Intanto per le prossime imminenti feste natalizie la società fa gli auguri di un sereno Natale e un felice anno nuovo a tutti i tifosi, gli appassionati e gli organi di stampa che costantemente ci seguono.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *