alpadesa
  
Flash news:   Il senatore Ugo Grassi lascia il M5S e passa alla Lega Si rinnova domani l’appuntamento con la tradizione centenaria dei Cicci di Santa Lucia Futuro dell’ex convento di Santa Maria della Purità di Atripalda, parla il sindaco Spagnuolo: «L’iniziativa è a favore dei più bisognosi e si farà utilizzando solo pochi locali. Ringrazio la Fondazione. Come Comune assicureremo attività di controllo e monitoraggio» Giorgia Casaburi e Pasquale Piscitelli vice campioni italiani 2019 di Taekwondo L’associazione di promozione sociale “L’Argine APS” in campo con una raccolta di beni per i detenuti Il futuro dell’ex convento di Santa Maria della Purità ad Atripalda accende il dibattito in città Ventidue furti nelle case dell’hinterland avellinese, misure cautelari per due persone L’ex sindaco di Atripalda Paolo Spagnuolo nominato amministratore unico di ACS Accusa un malore mentre attraversa la strada ad Atripalda: paura ieri in via Gramsci Us Avellino, Filippo Polcino è il nuovo Amministratore Delegato

Progetto Area Vasta, cento milioni di euro a disposizione. Spagnuolo: “treno da non perdere”, Tuccia: “unico territorio da valorizzare, salvaguardare e potenziare”. FOTO

Pubblicato in data: 19/2/2016 alle ore:17:30 • Categoria: Attualità, ComuneStampa Articolo

area vasta_2Cento milioni di euro a disposizione dell’Area Vasta. Un progetto ambizioso che mira ad una programmazione di ampio respiro che coinvolga più comuni su tematiche strategici come l’ambiente al centro del workshop svoltosi ieri mattina presso l’aula consiliare di Palazzo di città (Foto a cura di Mario D’Argenio).
«L’Area vasta rappresenta la grande occasione per i comuni di poter riqualificare i territori, metterli in sicurezza, migliorare la tutela dell’ambiente ed infine, e questo è l’aspetto che interessa maggiormente Atripalda, valorizzare i beni culturali, porli in rete e sviluppare turismo – ha spiegato nel suo intervento di apertura dei lavori il sindaco Paolo Spagnuolo -. E’ un’idea ambiziosa perché la partecipazione di tanti comuni da un lato rappresenta la ricchezza del progetto ma dall’altro però può creare problemi di coordinamento. Abbiamo preso coscienza del fatto che l’Europa ci da area vasta_4occasioni di finanziamenti solo se presentiamo progetti in grado di soddisfare un vasto territorio. E quindi nell’ambito dell’Area vasta dobbiamo essere in grado di individuare le priorità ma soprattutto un comun denominatore tra i vari comuni per poter addivenire alla presentazione di uno o più progetti di qualità a secondo delle misure  di interesse. C’è entusiasmo da parte di tutti perché i sindaci hanno preso coscienza che ci si deve unire e trovare una convergenza su taluni aspetti problematici di questi territori. L’Area vasta deve essere costruita come una tavola rotonda, comuni con pari dignità che debbono mettere a disposizione le migliori risorse, naturalistiche, storico-culturali e ambientali. Anche il problema ambientale non può essere più affrontato dalle singole municipalità ma in maniera più ampia. Quest’è l’unica occasione di finanziamento che ci resta, un treno che non possiamo perdere. Siamo in attesa che la Regione Campania pubblichi i primi bandi e nelle more vogliamo prepararci per presentarci all’appuntamento con dei progetti di alta qualità».
Presenti al workshop il comune di Avellino con gli assessori Ugo Tomasone e Augusto Penna. Per Atripalda con il primo cittadino il vicesindaco Luigi Tuccia,  l’assessore all’Ambiente Prezioso, l’assessore Fabiola Scioscia e il delegato alla Cultura Lello Barbarisi, il comune di Monteforte Irpino con l’ingegnere Salvatore Di Meo, quello di Mercogliano con l’assessore Gesualdo ed i comuni di Prata Principato Ultra, Sorbo, Salza, Tufo e Montoro.
area vasta_5Tre le tematiche trattate nella mattinata: la riqualificazione del tessuto edilizio pre-sisma per la messa in sicurezza e l’adeguamento ecocompatibile,  corridoio ecologico con attrattori turistici-culturali per il Fenestrelle ed il fiume Sabato ed infine l’ideazione di un percorso di attrazione, sviluppo e valorizzazione del turismo del territorio. «Finalmente – commenta il vicesindaco di Atripalda con delega all’Urbanistica e consigliere provinciale, Luigi Tuccia – riusciamo a riunire più amministrazioni intorno allo stesso tavolo per ragionare tutti insieme sulla possibilità di presentare un progetto unico alla Regione o per attingere ai Finanziamenti Europei (Por) dove ogni territorio valorizza, salvaguarda e potenzia le sue peculiarità senza badare più al campanile ma sentendosi parte di un unico territorio rappresentato appunto dall’Area Vasta».
area vasta_3Il prossimo incontro è fissato per lunedì 29 febbraio presso il comune di Mercogliano come spiega l’assessore ai Lavori pubblici Modestino Gesualdo: «Siamo entusiasti della formazione dell’Area Vasta poiché riteniamo che attraverso una serie di interventi sull’intero territorio si potranno innescare indubbi vantaggi da un punto di vista urbanistico per un intelligente utilizzo dei luoghi; dal punto di vista socio-economico per la valorizzazione delle nostre risorse a partire da quelle agricole, ambientali, culturali, artigianali e del terziario. In tal modo oltre a creare a condizioni di grande vantaggio vi saranno ripercussioni positive sull’intero territorio. Il comune di Mercogliano contribuirà moltissimo a tale importantissimo progetto di sviluppo».
area vasta _1

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una replica a “Progetto Area Vasta, cento milioni di euro a disposizione. Spagnuolo: “treno da non perdere”, Tuccia: “unico territorio da valorizzare, salvaguardare e potenziare”. FOTO”

  1. ABBASSO LEGGE DI MERLINA ha detto:

    LLA TUTTI SI VOGLIONO INGRANDIRE INVECE DI PENSARE AL PICCCOLO: PICCCCOLO ESSERE BBBELLO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *