alpadesa
  
Flash news:   Green Volley, la Piscina Comunale di Mercogliano ospita la preparazione delle atlete atripaldesi Gestione Centro Informagiovani della Dogana, il Comune affida il servizio per il prossimo triennio alla Misericordia di Atripalda Al via i lavori di rifacimento stradale di via Manfredi e via Pianodardine. Foto Festeggiamenti San Sabino, il vescovo Aiello ai fedeli: “comunità messa a dura prova dall’incendio. Se venerdì scorso avessi preso l’auto per andarmene a mare non sarei stato un buon pastore ma un mercenario”. FOTO Inaugurato il nuovo parcheggio pubblico di via Scandone, il sindaco: “soddisfatti di aver portato a compimento questo intervento”. Foto L’ex comandante della Polizia Municipale di Atripalda Salsano condannato in primo grado dal Tribunale di Avellino Sbanda con l’auto e abbatte una palma. Foto Ignoffo: «Tre punti fondamentali, ma abbiamo sofferto fino alla fine» L’Avellino corsara con il Picerno: terza vittoria consecutiva Nozze Donnarumma-De Maio, auguri

Play off volley, Atripalda c’è: Oplonti battuto 3 a 0

Pubblicato in data: 28/4/2016 alle ore:15:13 • Categoria: Sport, PallavoloStampa Articolo

atripalda oplontiIn una giornata pieni di ricordi e amarcord Atripalda vince e si riscatta dalla sconfitta della prima giornata della post season. Infatti nel giorno in cui torna ad Atripalda da avversario Alessio Coppola, la squadra biancoverde riesce a battere il Vesuvio Oplonti con un netto 3 a 0 e a raggiungere il Cimitile in vetta alla classifica. In una palestra Adamo gremita in ogni ordine di posto la squadra allenata da mister Carlo Famoso dopo una partenza un po’ contratta è riuscita a scrollarsi la paura e a giocare in scioltezza come sa fare. Una prova di squadra magistrale quella offerta dalla compagine sabatina con il capitano Matarazzo che ha servito assist perfetti per i suoi attaccanti. Un Amodeo che è stato decisivo in battuta e ha rotto l’equilibrio tra le due squadre soprattutto nel primo set e un Emanuele Marra sempre concentrato e capace di recuperare palle su palle. Ma tutta la squadra è stata brava anche chi è entrato dalla panchina per pochi scampoli di gara come Mazza che ha effettuato muri decisivi. Primo set in cui ha regnato l’equilibrio con le squadre che lottano punto su punto con un’Atripalda contratta in avvio. A rompere l’equilibrio ci ha pensato poi l’opposto atripaldese Amodeo che ha effettuato un turno in battuta che ha permesso alla squadra sabatina compiere il break decisivo che le ha permesso di vincere il set sul 25 a 23. Secondo set in scioltezza con la squadra di Famoso che con De Palma e D’Angelo piazzano punti su punti seguiti da un ottimo Davanzo al centro. Il set si chiude con un 25 a 15 per i padroni di casa. Nel terzo set si lotta nella prima fase con le squadre che rispondono colpo su colpo. Ma all’uscita dal time out tecnico è la battuta di De Palma che fa la differenza propiziando un piccolo break che porta avanti la squadra biancoverde. Il resto poi lo fanno i muri di Mazza e Davanzo insieme agli attacchi dei cecchini atripaldesi. Il set si chiude sul 25 a 19. Per l’Atripalda Volleyball tre punti fondamentali in classifica in chiave qualificazione. Ora nella prossima giornata la squadra biancoverde sarà spettatrice in quanto effettuerà il turno di riposo per poi riprendere sabato 7 maggio in casa contro il Cimitile quando i ragazzi di Famoso cercheranno di ribaltare il risultato della sfortunata gara di Cicciano potendo contare sull’incitamento di un pubblico come quello di ieri sera che non ha mai fatto mancare il suo apporto.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 3,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *