Flash news:   Trentenne di Atripalda denunciato dai Carabinieri per possesso di un coltello a serramanico Caro bollette, fondi dal Comune per le famiglie in difficoltà: domande entro venerdì 9 novembre Dipendenza da consumo di droga, alcol ed episodi di bullismo tra i giovani: convegno al Comune. Foto Laceno d’oro International Film Festival al via ad Avellino Addio a Gerardo Bianco, padre dell’Ulivo e grande meridionalista Elezione Presidente del Consiglio comunale di Atripalda: pronta la stanza per la nuova figura istituzionale con scrivania e bandiere. Foto Scontro in aula per l’elezione del Presidente del Consiglio comunale di Atripalda: è Francesco Mazzariello. L’opposizione abbandona il parlamentino Caccia agli assegnatori morosi dei posteggi del mercato settimanale di Atripalda: revocate una decina di licenze Gestione del verde pubblico, il sindaco: «Puntiamo a prevedere, in base all’omogeneità degli interventi da fare, di dividere la città in più parti e dì sviluppare una serie di gare per gli affidamenti». foto I commercianti di via Roma con l’Amministrazione accendono le luminarie di Natale. Foto

Piazza Umberto sporca, il sindaco di Atripalda strilla i commercianti: multe salate per chi non pulisce

Pubblicato in data: 28/7/2022 alle ore:21:00 • Categoria: Attualità, Comune
L’Amministrazione Comunale di Atripalda punta ancora a preservare il decoro urbano.
Difatti, con apposita Ordinanza Sindacale interviene sul fenomeno tipico della stagione estiva, quando aumenta la fruizione degli spazi pubblici da parte dei cittadini per consumare bevande ed alimenti, nei pressi delle attività di somministrazione.

Con la citata Ordinanza, dunque, i titolari ed i gestori di esercizi commerciali, che occupano suolo pubblico, dovranno provvedere:
– alla rimozione quotidiana di rifiuti, immondizie e materiale di vario genere derivanti dalla loro attività, abbandonati nelle vicinanze della stessa attività;
– a lavare l’area antistante la propria attività in caso di insudiciamento derivante dalla caduta o abbandono di cibo e bevande.
In caso di inosservanza dei provvedimenti adottati, è prevista un’ammenda di 300 euro a carico degli stessi esercenti.

Stop anche alla somministrazione e vendita di bevande in lattine di alluminio o in bottiglie e bicchieri di vetro

comunicato stampa

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.