Flash news:   Torna l’iniziativa “Estate in ludoteca”, voucher per 30 bambini: domande entro il 19 agosto Clima velenoso in città, la replica di Nunzia Battista (Abc): «amministrazione senza idee e progetti sulle cose importanti e urgenti da fare» Covid 19, doppio decesso al Moscati: anche una paziente di 78 anni di Atripalda Clima velenoso in città, il sindaco replica duramente all’opposizione: «I toni della maggioranza sono bassissimi, lavoriamo nell’interesse di Atripalda» Opposizione all’attacco della maggioranza: “stop ai veleni post voto” Aree giochi per bambini, conclusi i lavori del primo lotto. Il sindaco: “mi appello al senso civico di tutti” L’Alienazione dell’ex sede Asl di via Tiratore riaccende lo scontro politico in città. Renzulli (Abc): «è il fallimento di chi ci ha governato» L’Inail mette in vendita l’ex sede Asl di via Tiratore: asta il 5 ottobre al prezzo di 2 milioni e mezzo Straripamento al Ponte delle Filande, l’Amministrazione Spagnuolo: “Mai visti mezzi in azione il giorno stesso dell’esondazione”. Foto Notte di San Lorenzo al parco archeologico di Abellinum

Piazza Umberto sporca, il sindaco di Atripalda strilla i commercianti: multe salate per chi non pulisce

Pubblicato in data: 28/7/2022 alle ore:21:00 • Categoria: Attualità, Comune
L’Amministrazione Comunale di Atripalda punta ancora a preservare il decoro urbano.
Difatti, con apposita Ordinanza Sindacale interviene sul fenomeno tipico della stagione estiva, quando aumenta la fruizione degli spazi pubblici da parte dei cittadini per consumare bevande ed alimenti, nei pressi delle attività di somministrazione.

Con la citata Ordinanza, dunque, i titolari ed i gestori di esercizi commerciali, che occupano suolo pubblico, dovranno provvedere:
– alla rimozione quotidiana di rifiuti, immondizie e materiale di vario genere derivanti dalla loro attività, abbandonati nelle vicinanze della stessa attività;
– a lavare l’area antistante la propria attività in caso di insudiciamento derivante dalla caduta o abbandono di cibo e bevande.
In caso di inosservanza dei provvedimenti adottati, è prevista un’ammenda di 300 euro a carico degli stessi esercenti.

Stop anche alla somministrazione e vendita di bevande in lattine di alluminio o in bottiglie e bicchieri di vetro

comunicato stampa

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.