gioved� 07 dicembre 2023
Flash news:   Autobus in fiamme stamattina sulla Variante 7bis La grande storia dei lupi oggi con la presentazione del libro “La Legge Del Partenio” Buoni spesa per l’acquisto di beni alimentari di prima necessità nella cittadina del Sabato “Nessuno escluso. Oltre lo sport”, stamattina l’evento al Palazzetto dello Sport di Avellino Pista di pattinaggio sul ghiaccio in piazza Umberto, la replica dell’associazione Pista di pattinaggio sul ghiaccio in piazza Umberto per il Natale, i malumori di “Abc” Luminarie e filodiffusione lungo via Roma installate dai commercianti Variazione e debiti di Bilancio, stasera torna il Consiglio comunale ad Atripalda Incontro con gli autori domenica nella chiesa di San Nicola da Tolentino ad Atripalda Congratulazioni al dottor Vincenzo Rotondi nuovo funzionario Inail

Messaggio dal tono “sessista” in Consiglio comunale, la difesa del sindaco: “goliardico, spersonalizzato e non riferito a lei”

Pubblicato in data: 30/9/2023 alle ore:11:59 • Categoria: Attualità, Cronaca, Politica

Il sindaco Paolo Spagnuolo respinge le accuse dell’opposizione sul messaggio dal tono “sessista”: «mi fa specie il clamore che ha creato la cosa. Dopo aver impiegato un po’ di minuti per comprendere a quale messaggio la Palladino si riferisse, ieri sera mi sono alzato per raggiungerla. Un sms che non riguardava lei né tanto meno era indirizzato a lei. Stavo semplicemente intrattenendo, in un momento in cui il consiglio comunale si avviava alle conclusioni, il punto sul bilancio consolidato, secondo quello che aveva riferito il vicesindaco doveva orientarsi su un spetto finanziario e non su quello di cui stava discutendo la minoranza. Il mio telefono era acceso perché avevo chiesto ai colleghi di maggioranza, rispetto al Dup, di inviarmi dei loro suggerimenti ognuno come delegato poteva essere interessato da una replica e avevamo concordato che la facessi io. Quando sono intervenuto poi l’ho spento per riaccenderlo alla fine. E prendendo spunto dalla discussione sul riferimento ai manganelli, mi si faceva ricordare delle manganellate prese in una trasferta dell’Avellino credendo che io avessi partecipato, ma a cui non avevo preso parte. Ma io faccio una battuta come si fa sui gruppi amanti di calcio: meno male perché io avrei preso belle manganellate, altro che. Un messaggio goliardirco ed indirizzato a cui mi aveva ricordato di queste manganellate. Per cui non capisco il clamore. Per cui mi sono avvicinato a lei e ho detto che era un messaggio spersonalizzato, che non era diretto a lei ma prendeva spunto da un episodio. Tra l’altro era un consiglio comunale che si era portato avanti in maniera così serena, che non c’era neanche quella preidsposizione, qualora il mio carattere lo avesse previsto, di offendere qualcuno. Quindi ora lasciarsi alla strumentalizzazione mi sembra esagerato e fuori luogo. Nulla di messaggio sessita o scarso rispetto del consiglio comuanle. Ho subito tentato di chiarire con la Palladino non appena mi sono reso conto del messaggio dicendo che si trattava di una spersonalizzazione e non diretto a lei. Poi  sono uno che nei gruppi evito anche i doppi sensi figuriamoci se mi vado ad impelagare in qualche affermazione un pù più forte. Vedo un clamore ed uan strumenrtalizzazione fuori luogo».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *