mercoled� 17 aprile 2024
Flash news:   Tragedia in via Appia, ventottenne di Mugnano muore stroncato da un infarto dopo una cena Restituzione deleghe Mazzariello, l’ex sindaco attacca: «l’amministrazione non ha visione e progettualità» Francesco Mazzariello restituisce le deleghe ai Lavori Pubblici e al Pnrr nelle mani del sindaco Paolo Spagnuolo La Scandone sconfitta a Piazza Armerina Avellino-Benevento, stasera lo stadio “Partenio-Lombardi” è sold out L’atripaldese Tonia Romano si ritira dall’Isola dei Famosi Un pozzo del tardo medioevo e una tegola con sigillo in lingua osca emergono dai saggi archeologici lungo rampa San Pasquale Aperto il cantiere di riqualificazione della fontana artistica di piazzetta Garibaldi Al via la prevendita del big match Avellino-Benevento Fiamme ad Atripalda in un’azienda che si occupa di riciclaggio di rifiuti

Stadio “Valleverde” a capienza ridotta, si dimette il consiglio direttivo del Città di Atripalda Calcio. La società affidata all’assessore allo Sport Montuori

Pubblicato in data: 22/3/2011 alle ore:20:30 • Categoria: Calcio, Sport

comunicato-asd-citta-di-atripaldaImpianti sportivi inadeguati ad Atripalda, il consiglio direttivo dell’«Asd Città di Atripalda Calcio», dopo una lunga riunione, ha deciso all’unanimità di rassegnare in toto le dimissioni e di rimettere nelle mani dell’Assessore allo Sport, Andrea Montuori, le sorti della squadra. Dimissioni irrevocabili, come si legge in un comunicato stampa (foto). Che non significa però ritiro della squadra dal campionato di Promozione.
Nel comunicato si legge che ad Atripalda «il gioco del calcio appare essere diventato lo strumento di una continua contrapposizione fra società che si barcamenano fra difficoltà di ogni genere e rigide posizioni delle istituzioni preposte all’ordine pubblico».
Ci sarebbe la necessità di mettere lo stadio «Valleverde» a norma, ma il Comune non ha soldi. Gli altri anni si è sempre giocato con un permesso domenicale del sindaco. Tra l’altro il Città di Atripalda risulta affidatario, per nove anni, della gestione di uno stadio che invece risulta a questo punto non avere i presupposti per far svolgere regolarmente le partite. La capienza ridotta a 100 spettatori è l’esito di un sopralluogo effettuato dalla Commissione tecnica di vigilanza sui pubblici spettacoli. Scongiurata quindi la sconfitta a tavolino a Mirabella, la squadra sabato scenderà regolarmente in campo.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *