sabato 12 giugno 2021
Flash news:   Blackout in centro ad Atripalda: manca la corrente da un’ora e mezza. Problemi e disagi per famiglie e negozi Trovato l’accordo tra Comune e impresa costruttrice dell’ex Centro Servizi alle Pmi dopo un contenzioso durato oltre 15 anni in attesa della Cassazione Le associazioni della Valle del Sabato scrivono al governatore De Luca: “Basta veleni nell’ambiente” 108402 Scuola Pascoli, cambia il cronoprogramma e slitta di sei mesi la riapertura dell’istituto L’Azienda ospedaliera “Moscati” potenzia il proprio parco mezzi: consegnate stamattina due ambulanze di tipo A Contrasto ai furti: sorpresi con attrezzi da scasso e denunciati dai Carabinieri Open Day con il vaccino Johnson & Johnson dell’Asl Avellino per sabato 12 giugno: dalle 22 di stasera al via le iscrizioni Coronavirus, scendono a 9 gli attuali positivi ad Atripalda Si amplia il sistema di videosorveglianza ad Atripalda con dieci nuove telecamere che saranno installate dal centro alla periferia

Coronavirus, saltano il Memorial “Rita Mazza” e il “Torneo Calcistico Stracittadino”

Pubblicato in data: 22/5/2020 alle ore:07:00 • Categoria: Calcio, Sport

“Quest’anno è la seconda manifestazione che sono costretto a non poter far disputare – così esordisce il deux-machina Generoso Tirone, storico organizzatore del “Torneo Calcistico Stracittadino” di Atripalda -, prima il Memorial “Rita Mazza” ed ora lo “Stracittadino”.

Infatti, causa l’evolversi del “Coronavirus” e visto le disposizioni emanate dagli Organi competenti, l’organizzatore e i suoi collaboratori hanno deciso di annullare questa appuntamento estivo, che in tanti aspettavano per potersi divertire, dando i fatidici “quattro calci” ad un pallone. L’amico Gioso Tirone, dopo lunghi otto anni di assenza aveva riproposto lo “Stracittadino”, tanto voluto e sollecitato dagli atripaldesi, denominandolo “Divertiamoci Insieme” e che aveva come filo conduttore Sportività-Ricreatività-Socializzazione”. Un Regolamento innovativo, con tante novità rispetto alle precedenti edizioni, accolto con entusiasmo. Il Torneo era riservato ai nativi o residenti in Atripalda e vi potevano partecipare giovani, meno giovani e donne.

“Nonostante le non felici Edizioni del 2011 e 2012 e la mia decisione di “chiuderlodefinitivamente”, avendo recepito gli “umori” degli appassionati del calcio, – conclude il Tironeho pensato di riproporlo e far trascorrere un periodo di puro e sano divertimento. Il prossimo anno, con immutato entusiasmo, sarà riproposto con le stesse modalità. Unitamente ai validissimi collaboratori, Ciro De Pasquale, Ferruccio Solimene e Gianluca Pierni, che ringrazio per la loro disponibilità, do appuntamento alla prossima primavera-estate”.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *