alpadesa
  
Flash news:   Sicurezza urbana ad Atripalda, i consiglieri del gruppo “Noi Atripalda” scrivono al prefetto Raccolta differenziata, la nota di Antonio Prezioso (Fdi) “Cinema al Parco”, mercoledì al via la terza edizione estiva a Parco delle Acacie Drive in rosa 2020, ieri in scena la prevenzione e la promozione del territorio nella cornice naturale del Laceno Piazza Umberto I, gruppo di bambini aggrediti: 12enne finisce in ospedale Al via la XXVIII edizione del Festival “I Luoghi della Musica”: stasera si parte dal Chiostro di S. Maria della Purità di Atripalda La Misericordia di Atripalda si aggiudica la gestione dell’edificio comunale dell’ex Volto Santo. Il presidente Aquino: “momento di crescita e di svolta per noi” Riparazioni alla centrale idrica di Cassano Irpino: 102 comuni senza acqua da domani Alvanite, dopo le nuove polemiche interviene l’assessore al Patrimonio Del Mauro: «Il quartiere sconta almeno quindici anni di mancata manutenzione che certamente non si può imputare a quest’amministrazione. Noi stiamo facendo il possibile, ma non sono case con la scadenza, questa è una barzelletta» “Atripalda ricomincia a correre”, lettera d’amore alla città del decano dei commercianti Pasquale Pennella

Il Consorzio dei Servizi Sociali A5 apripista in Campania per la misura Itia, l’assessore regionale Lucia Fortini: “stanziati complessivamente 60 milioni di euro”. FOTO

Pubblicato in data: 22/2/2019 alle ore:06:00 • Categoria: Attualità, Sociale

«Mi fa piacere partire proprio da quest’ambito che per me rappresenta un’eccellenza assoluta in regione Campania, che riesce a raccogliere ogni sfida e a tradurla in azioni concrete. Come Regione Campania stiamo sostenendo uno sforzo notevole con 60 milioni di euro stanziati complessivamente per questa misura finalizzata al sostegno di persone e famiglie svantaggiate e a rischio esclusione e al loro reinserimento attivo». A parlare è l’assessore regionale alle Politiche sociali, Lucia Fortini, intervenuta ieri pomeriggio nella sala consiliare di Palazzo di città ad Atripalda per la presentazione del progetto “#inacinque” del Consorzio dei Servizi Sociali A5.
La Regione Campania ha approvato il primo progetto della misura I.T.I.A. (Intese Territoriali Inclusione Attiva), di contrasto alla povertà per la provincia di Avellino proprio nell’Ambito Sociale A5 di Atripalda finanziandolo con un importo di un milione di euro.
Le misure previste, in complementarietà con quella nazionale del REI (Reddito di Inclusione): servizi di supporto alle famiglie, percorsi di empowerment (percorsi formativi e/o servizi di sostegno orientativo) e tirocini per l’inclusione sociale.
«Una misura convinta che come Regione – prosegue l’assessore Fortini – abbiamo affiancato al Rei. Un’azione voluta fortemente e finalizzata a mettere dentro nel percorso di inclusione attiva tutti quelle persone che per ragioni diverse non rientrano nel Rei ma si trovano in una situazione di svantaggio sociale. Da quando abbiamo iniziato stiamo facendo un lavoro convinto sulle politiche sociali portando risorse sui territori». E il Consorzio dei Servizi sociali A5 di Atripalda fa da apripista.
«E’ il primo progetto della misura I.T.I.A. che partirà proprio sul nostro territorio – illustra il direttore del Consorzio A5, Carmine De Blasio – . Prevede un’azione di supporto alle famiglie. In tutti i comuni dell’ambito apriremo dei centri di inclusione con il supporto del nostro personale, con assistenti sociali e psicologi. Quattro le azioni previste con laboratori di recitazione, corso di lingua straniera, laboratorio sportivo, laboratorio etnografico con percorsi culturali e di promozione turistica del territorio. Ed ancora percorsi formativi per tecnico della conduzione del vigneto, operatore della vinificazione e infine tirocini per persone svantaggiate e con disabilità». Per l’assessore alle politiche sociali Nancy Palladino: «una giornata molto importante  per Atripalda con l’assessore regionale Fortini che ha reso possibile con l’Itia una misura alternativa al Rei consentendo a tante persone di questi territori di formarsi e professionalizzarsi. Misure a favore delle fasce sociali più deboli non solo economicamente ma anche culturalmente». Ad introdurre  l’incontro, svoltosi nella sala consiliare, i saluti del capogruppo di maggioranza Massimiliano del Mauro e del presidente del Consorzio A5, il sindaco Ciro Aniello Tango che ha evidenziato l’impegno del Consorzio a sostegno della famiglie in difficoltà.

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Gli “Irpini della Capitale” donano tre sanificatori alle associazioni di volontariato irpine. Foto

Gli “Irpini della Capitale” donano nella sede della Misericordia di Atripalda tre sanificatori alle associazioni di volontariato irpine. Vince la Read more

Coronavirus, il Consorzio dei Servizi Sociali A5 di Atripalda dona mascherine ai sordomuti irpini. Foto

Il Consorzio dei Servizi Sociali A5 di Atripalda dona mascherine ai sordomuti irpini. L’ente di via Belli, che interessa 28 Read more

Coronavirus, il gruppo di Protezione civile Atripalda organizza la “spesa solidale”

In questi giorni di emergenza da coronavirus il gruppo comunale di Protezione civile sta assistendo la fascia debole della comunità. Read more

Coronavirus, i volontari della Misericordia di Atripalda in campo per i concittadini in stato di necessità

E’ stato attivato, presso la Fraternita di Misericordia di Atripalda, un numero telefonico dedicato al servizio di consegna gratuita a Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *