alpadesa
  
Flash news:   Seconda edizione estiva del “Cinema in Piazzetta” Nancy Palladino eletta presidente del Consorzio dei Servizi Sociali A5: «coronamento di un impegno nelle politiche sociali che dura da venticinque anni» Sidigas, il Gip sequestra solo 8 milioni di euro Prima buca le ruote e poi deruba automobilisti anche in città, arrestato dai Carabinieri 30enne napoletano “1992-Le loro idee sono ancora vive”, venerdì convegno organizzato da Idea Atripalda Giardini di Palazzo Caracciolo, venerdì sera visita guidata della Pro Loco di Atripalda Istituto comprensivo “De Amicis-Masi”, il nuovo dirigente scolastico è Amalia Carbone Festa in onore di Maria SS.ma del Carmelo: processione, fuochi pirotecnici e notte bianca con artisti di strada “16 luglio 1969 – 16 luglio 2019”: dalla Terra alla Luna, sotto il cielo di Atripalda. Culla Marallo-Pacia, auguri alla famiglia

Venerdì Santo, conto alla rovescia per la XVII edizione della Via Crucis “Eli, Eli, Lema’ Sabachtani!”

Pubblicato in data: 12/3/2013 alle ore:19:44 • Categoria: Attualità, CulturaStampa Articolo

via crucisConto alla rovescia per la XVII edizione della Via Crucis “Eli, Eli, Lema’ Sabachtani!”: Venerdì Santo 29 marzo, si rinnova l’appuntamento con la rappresentazione in costume d’epoca organizzata dalla Pro Loco Atripaldese.
La Via Crucis avrà inizio alle 19:30 nella piazzetta adiacente piazza Garibaldi con la messa in scena dell’Ultima Cena, proseguirà sul sagrato della Chiesa di S. Ippolisto Martire con la rappresentazione del processo a Gesù davanti a Ponzio Pilato, proseguirà poi lungo le strade del centro storico sino alla collina S. Pasquale, dove tantissime persone in un silenzio toccante assisteranno alla Crocifissione e alla deposizione del Cristo. La regia sarà guidata da Lucio Mazza e vedrà la partecipazione degli attori professionisti della compagnia del Clan H: Salvatore Mazza nel ruolo di Ponzio Pilato, Luciano Picone “atripaldese doc” è il giudice Caifa, Felice Cataldo è Erode, Modestino Minichiello nei panni di Hannan. Il ruolo di Gesù di Nazareth sarà interpretato per la seconda volta da Pellegrino Giovino, come da tradizione familiare, mentre il padre Enrico vestirà i panni del Cireneo.
Da ricerche effettuate, documenti e testimonianze raccolte, la processione del Venerdì Santo è una delle più antiche tradizioni della comunità del Sabato. Si dice di un uomo incappucciato che vestito di bianco e caricato di una croce, cade tre volte per il sentiero che conduce alla sommità della collina cosiddetta di S. Pasquale. Un rituale perpetuatosi per più di un secolo e mezzo. Dal 1997 l’uomo incappucciato si è vestito dei panni di Gesù di Nazareth. Tradito da Giuda, è arrestato e processato dai sommi
sacerdoti del Sinedrio. Schernito da Erode, condannato dal popolo, Ponzio Pilato lo manda sulla croce.
L’incrollabile fede che ispira l’evento, l’incredibile sacrificio che gli dà fiato e la forte tradizione che lo sorregge, rendono unica la rappresentazione sacra. L’associazione Pro Loco Atripaldese, nonostante le difficoltà, cerca con grande entusiasmo di portare avanti la tradizione con tanta passione e con un notevole impiego di risorse finanziarie, grazie soprattutto al contributo del 5×1000 che coprirà parte delle spese, per consegnare ancora una volta alla città e agli accorrenti da ogni dove una delle nostre più interessanti pagine di storia.
In tale occasione inoltre l’Associazione offre ai visitatori la possibilità di pernottare presso le strutture alberghiere cittadine e di partecipare, nella mattinata di sabato 30 marzo, alle visite guidate (su prenotazione) ai luoghi storici della città.
Consigliamo a chi giungerà da fuori Atripalda di lasciare l’auto nei parcheggi situati alla periferia della città.
L’appuntamento per i figuranti è presso la nostra sede in via Roma 154/156 per la consegna dei costumi e per il 29 marzo alle 19.00 presso piazza Garibaldi.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una replica a “Venerdì Santo, conto alla rovescia per la XVII edizione della Via Crucis “Eli, Eli, Lema’ Sabachtani!””

  1. verdone ha detto:

    ANDATE A LAVORARE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *