alpadesa
  
Flash news:   Operazione “Partenio 2.0”, bufera sulla Lega: si autosospende il coordinatore di Avellino Sabino Morano Givova nuovo sponsor tecnico della Scandone Lutto des Loges, il cordoglio di AtripaldaNews per la perdita del papà della collega e presidente Francesca Operazione “Partenio 2.0”, ecco nel comunicato stampa dei Carabinieri i nomi dei 23 arrestati e le intercettazioni shock Scacco al clan “Partenio 2.0”: 23 arresti nell’operazione della D.D.A. della Procura della Repubblica di Napoli contro i clan camorristici Atripalda Volley, visita e benedizione al Santuario di Montevergine Scandone sconfitta dalla Palestrina per 87-50 Lupi ancora sconfitti, contro la Paganese finisce 3-1 Vincenzo Aquino eletto nuovo coordinatore delle Misericordie della provincia di Avellino Atti vandalici ai danni dell’ex scuola Primaria “Mazzetti” di via Manfredi

Il ciclismo locale da lustro di se su più fronti

Pubblicato in data: 4/6/2019 alle ore:07:30 • Categoria: Sport, CiclismoStampa Articolo

Lo scorso fine settimana, per il ciclismo locale, è stato molto denso di impegni equamente suddivisi tra ciclismo agonistico e ciclo-turistico.

La due giorni è iniziata a Lusciano, in terra di lavoro, con gli iscritti alla Rando dei Normanni che si preparavano ad affrontare 400 lunghi chilometri, attraverso 3 regioni e 4 province tra centro-sud Italia.

Contemporaneamente, sabato, 4 alfieri del Circolo (Basile, Carullo, De Pascale e Pescatore) prendevano parte al Memorial Stirpe sul circuito di Basciano di Alatri, in provincia di Frosinone. La gara vinta in solitaria da Pisani ha visto gli atleti giallo-fluo sempre nelle prime posizioni del gruppo, protagonisti di vari tentitivi di fuga e piazzati nella volata finale per il 2° posto.

Remake della gara frusinate si è tenuto il giorno dopo, festa della Republica, in quel di Sparanise (Ce) dove si è svolta la classica del pedale casertano, con ai nastri di partenza i big del ciclismo amatoriale campano. Il Circolo Amatori della Bici ha timbrato, ancora con Antonio De Pascale, anche questa prestigiosa partecipazione conseguendo un altro lusinghiero piazzamento nella classifica finale del Trofeo.

Mentre accadeva tutto ciò, quasi a rimarcare la presenza del sodalizio atripaldese tra basso Lazio e Campania, 7 randagi portavano a termine la loro impresa toccando, tra gli altri, i comuni di Frosinone, Fondi, Cassino, Venafro e Telese, attraverso una esperienza immaginifica ed estenuante allo stesso tempo. Amatucci, De Cicco, Giaquinta, Pastore, Renzulli, Stornaiuolo e Terrazzanosono oramai entrati nell’immaginario collettivo come i portacolori irpini nel mondo delle randonnè. Incipit  importantissimo e fondamentale per promuovere l’evento randagio locale: la Randonnè delle Terre Irpine, in programma il prossimo 7 luglio, riguardo il quale circolano già le prime indiscrezioni circa la premiazione dei partecipanti.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *