alpadesa
  
domenica 25 agosto 2019
Flash news:   Nozze Valentino-De Vinco, auguri Oggi inaugura il “Pettirosso”, primo Parco Avventura della cittadina del Sabato Esplosione al Palazzo Vescovile di Avellino, solidarietà del sindaco Spagnuolo e dell’Amministrazione comunale di Atripalda Children’s Day 2019, causa maltempo la manifestazione slitta al 7 e 8 settembre Scarichi di acque reflue industriali nel fiume Sabato, i Carabinieri Forestali denunciano il titolare di un’azienda Campagna Abbonamenti 2018/19: Uniti Si Vince Accorpamento temporaneo mercato del giovedì a parco Acacie, pubblicata la graduatoria degli operatori commerciali Tentata estorsione aggravata, i Carabinieri arrestano una 28enne atripaldese Atripalda Volley, ecco altri due tasselli: Roberto e Fabio Luciano vestono biancoverde “Giullarte” torna nella sua collocazione temporale originaria, Gambale: “a giugno una straordinaria edizione per il ventennale”

Festa in onore di Maria SS.ma del Carmelo: processione, fuochi pirotecnici e notte bianca con artisti di strada

Pubblicato in data: 15/7/2019 alle ore:16:45 • Categoria: Cultura, ComuneStampa Articolo

Grande festa il 16 e il 17 luglio ad Atripalda per i festeggiamenti del patrono principale, Maria SS.ma del Carmelo con un programma ricco di eventi religiosi e civili. Il 16 luglio si terrà la storica processione che farà il giro di tutta la Città per unire in un momento di preghiera gli Atripaldesi, a seguire i fuochi pirotecnici, curati dalla Pirotecnica Pannella di Ponte che saranno visibili da Via Fiume e lo spettacolo musicale alle 22.30 in Piazza Vittorio Veneto – Via Roma con Ugo Maiorano con la Paranza dell’Agro.

Mercoledì 17 luglio invece, dalle 19.30 ci sarà la Notte Bianca con gli spettacoli degli artisti di strada, trampolieri e giocolieri che lungo via Roma animeranno lo shopping serale organizzato in collaborazione con i commercianti e l’assessorato al commercio. Alle 22.00 invece, i Via Toledo sound mediterraneo con un vivacissimo spettacolo musicale.

La festa è organizzata dalla parrocchia e dal contributo dei commercianti di Atripalda, a cui va un grande ringraziamento e dall’Amministrazione ma soprattutto da una famiglia storica di Atripalda sempre vicina alla città che non fa mancare mai il suo supporto quando Parrocchia, cittadini e comune hanno bisognodice Mirko Musto Assessore al Commercio del Comune di Atripalda – abbiamo voluto riprendere quelli che erano dei festeggiamenti storici per non perdere il culto di questi momenti di unione per la città ”.

L’obiettivo dell’Amministrazione è quello di riportare la festa civile all’interno della festa religiosa della Madonna del Carmelo, che purtroppo da un po’ di tempo per una serie di motivazioni non è stata fatta, poi lo scorso anno vi è stata la scomparsa del Presidente del Comitato organizzativo – dice Antonella GambaleDelegata agli Eventi e Turismo del Comune di Atripalda – abbiamo voluto abbinare ai festeggiamenti, la notte bianca, auspicandoci inoltre di valorizzare il commercio da sempre importante per la nostra città, chiamata proprio “città dei Mercanti” che si svolgerà su via Roma dove è sita anche la Chiesa”.

La devozione alla Madonna del Carmine è molto antica e risale al 1700 quando fu edificata la confraternita che poi è diventata parrocchia, nel corso degli anni abbiamo sensibilizzato gli atripaldesi ad installare sui balconi per tutto il percorso della processione, alcune immagini religiose in segno di devozione alla Madonna – dice Don Ranieri nel corso degli anni sono venute meno alcune figure che supportavano la festa, cosa che rende sempre più difficile perpetuare la tradizione, ma ci auguriamo per il futuro di costituire nuovamente la confraternita ed il comitatoper portare avanti questo momento di unione di Atripalda”.

“Iniziative come la notte bianca sono utili per valorizzare il commercio ad Atripalda – dichiara Mimmo Caronia, commerciante di Atripalda – è bello che sia stata abbinata a quella che è una festività storica per la nostra città per riprendere e non abbandonare le nostre tradizioni”.

Comunicato stampa

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 3,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una replica a “Festa in onore di Maria SS.ma del Carmelo: processione, fuochi pirotecnici e notte bianca con artisti di strada”

  1. Raffaele La Sala ha detto:

    Il culto risale alla fine del ‘500, come ho potuto documentare in un mio già lontano saggio storico sulla confraternita ed il culto della Madonna del Carmine ad Atripalda. Ma si continua a preferire…il ‘700. Pazienza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *