Flash news:   Edifici costruiti in via San Giacomo su un canale demaniale e privi di autorizzazione da 40 anni, il Genio Civile avvia un accertamento. Il sindaco: “individuato il procedimento di sanatoria” Serie C, l’Atripalda Volleyball rialza la testa: battuto Nola 3 a 1 Danni da cinghiali, l’associazione PrimaveraIrpinia Atripalda chiede un intervento Il segretario nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni da Atripalda chiude la porte al dialogo con il Pd: «Il centrosinistra non c’è più, stiamo lavorando ad una lista della sinistra con un programma di discontinuità da quello di questi anni». FOTO Terza edizione del premio dedicato a Pasquale Campanello, il procuratore capo Cantelmo: “gli indifferenti aiutano la camorra”. FOTO Sacripanti: “questa vittoria ci dà grande fiducia per il futuro” La Sidigas Scandone Avellino batte Milano ed espugna il Mediolanum Forum Lectio Magistralis del professor Sabino Cassese al liceo di Atripalda: «la democrazia è in crisi ma la crisi fa bene alla democrazia perché crea anticorpi che possono servire a superare le crisi». FOTO Pista di pattinaggio sul ghiaccio in piazza Umberto, luminarie uniformi in via Roma e cartellone degli eventi per il Natale Minaccia la madre pensionata pretendendo 20 euro al giorno: il Gip convalida l’arresto e il 42enne resta in carcere

Le interviste di AtripaldaNews: parla il segretario cittadino Pd Gerardo Malavena: “consegnato al sindaco documento di fine mandato. Sulla Protezione civile l’assessore coinvolga il circolo. Le porte del partito sono sempre aperte”

Pubblicato in data: 23/1/2016 alle ore:14:30 • Categoria: Politica, Le interviste di AtripaldaNews, Partito DemocraticoStampa Articolo

gerardo-malavenaRompe il silenzio il segretario cittadino del Pd Gerardo Malavena dopo gli annunci del sindaco Spagnuolo sugli obiettivi per il 2016 e la dura replica compatta delle minoranze.
Le opposizioni accusano il sindaco di aver tracciato all’inizio dell’anno un libro dei sogni con promesse che poi puntualmente non manterrebbe e bilancio risanato solo con altri mutui. Secondo il Pd, grande azionista di questa compagine di governo, è vero ciò? cosa deve fare in più l’Amministrazione e lungo quali direttrici?

Le dichiarazioni del sindaco dovrebbero essere la sintesi delle proposte ricevute da parte di tutti i consiglieri a sostegno della maggioranza. E’ chiaro che il nostro partito può ritenersi responsabile principalmente dei propri progetti ed in merito a ciò, tengo a precisare, che qualche mese fa, abbiamo consegnato al primo cittadino un documento, condiviso da tutto il circolo, nel quale si indicavamo alcuni obbiettivi da raggiungere a breve e medio termine.
Le posso assicurare che su questo i nostri delegati, con il prezioso contributo dei dipendenti comunali, stanno lavorando intensamente e per ora hanno raggiunto alcuni degli obiettivi prefissati, si veda l’assegnazione della sede del forum giovanile e la predisposizione del Regolamento di pubblico spettacolo. Tale strumento, ad alcuni, potrebbe apparire superfluo, beh non è così, perché il Regolamento, oltre a chiarire le procedure da adottare per l’organizzazione di eventi, ci consentirà di superare il contorto  procedimento adottato negli ultimi anni per l’organizzazione dei “focaroni di San Sabino”.

Credo che sia assurdo mettere il cittadino nelle condizioni di dover presentare una SCIA per la somministrazione solo per l’intento di portare avanti una tradizione che prevede, tra l’altro, la condivisione del cibo intorno al fuoco.

I focaroni, oltre ad una essere una delle più antiche tradizioni, rappresentano un importante momento di aggregazione per la comunità atripaldese, dunque credo sia doveroso restituirgli dignità.

E’ chiaro che quanto fatto è solo parte del lavoro da compiere ed è per questo che il gruppo consiliare del PD, attraverso il coordinamento del suo capogruppo, sta lavorando ad un programma di fine mandato in cui saranno indicati gli obiettivi da raggiungere entro il mese di dicembre. In merito a ciò posso anticiparle che tra gli obiettivi ci sarà sicuramente l’approvazione del piano di emergenza comunale, la realizzazione di una rete wi-fi che interesserà una vasta area che va dalla villa comunale “Don Giuseppe Diana” a piazza Umberto I, la rimodulazione del sistema parcheggio, mediante la creazione di aree di sosta riservate alle donne in dolce attesa, e l’informatizzazione della mensa scolastica che consentirà, a cittadini,  il pagamento dei soli pasti consumati. Inoltre, come Lei già sa, è partito il progetto di riqualificazione di contrada Alvanite e, per quanto riguarda il PUC, siamo passati dalla fase di presentazione alla fase strutturale. Sicuramente potrei continuare ad elencare i progetti messi in campo ma non è mia intenzione fare la lista della lavandaia, saranno i delegati a spiegare, di volta in volta, l’attuazione delle nostre progettualità.

Questione Protezione civile: il Pd dopo varie discussioni sembra non condividere la decisione del proprio assessore e dell’amministrazione di smantellare il servizio comunale affidandolo alla locale Misericordia  

Innanzitutto ci tengo a precisare che al momento non è stata presa alcuna decisione in merito al destino della protezione civile; l’ assessore, su indicazione della segreteria cittadina, sta valutando, anche mediante incontri con gli stessi volontari, il miglior modo per rendere più efficiente il prezioso servizio finora dato.

Il lavoro intrapreso tra l’altro non è concentrato esclusivamente sul volontariato di protezione civile ma sul potenziamento di tutte le procedure operative di intervento necessarie per poter fronteggiare ad una qualsiasi calamità ed a conferma di ciò c’è il lungo lavoro fatto per poter aggiornare il piano di emergenza comunale che a breve sarà sottoposto al consiglio comunale.

Sicuramente il delegato, prima di prendere qualsiasi decisione, avrà il buonsenso di sottoporre le proprie valutazioni al circolo cittadino.

Nel mirino delle minoranze è finito anche il centro Pmi (mancata vendita con modalità poco chiare) e contratti esterni per consulente del lavoro e settore ragioneria, dopo lo scandalo buste paga. Qual è la posizione del Pd anche sull’inchiesta di Questura e Procura sulla quale finora ha parlato solo il sindaco?

Una delle peculiarità del Partito Democratico riguarda il rispetto della piena autonomia degli eletti dunque è evidente che questi ultimi, dopo attente valutazioni tecniche , hanno ritenuto opportuno evitare l’alienazione della struttura riservando l’ opportunità di utilizzarla anche in futuro.  Poi, sinceramente, discutere ancora del centro servizi mi sembra un pretesto per poter continuare ad avere notorietà; se non mi sbaglio, le minoranze di cui Lei parla, sono le stesse che ritenevano ingiusto alienarlo.

In merito ai contratti per le consulenze esterne, evidentemente dettati dalla carenza di personale, posso solo dirle che credo siano necessari per consentire alla macchina amministrativa di essere efficiente ed evitare ulteriori disagi ai cittadini.

Credo inoltre che le minoranze, qualora abbiano individuato una soluzione, alternativa alle consulenze esterne, che possa essere meno onerosa per la collettività, abbiano il dovere di comunicarlo. Il loro compito non consistete nell’opporsi a prescindere ma nel vigilare sull’operato degli amministratori ed eventualmente dare suggerimenti nell’esclusivo interesse della comunità.

Per quanto riguarda la vicenda giudiziaria che ha coinvolto i dipendenti comunali mi sembra chiaro che la volontà di tutti gli esponenti del partito democratico sia quella di mantenere un profilo basso ritenendo superfluo lasciarsi andare ad opinioni di poco conto o chiacchiere da bar.

Alla luce degli ultimi risvolti, inoltre, mi sembra chiaro che la giustizia stia facendo il suo corso pur dovendosi privare delle nostre preziose dichiarazioni…

Nel Pd cittadino infine convivono tante anime: a che punto è la discussione interna e da segretario cittadino  in carica cosa pensa di fare, visto anche la bagarre che sta scuotendo la segreteria provinciale, per superare le divisioni interne?

Partendo dal presupposto che le vicende provinciali non influiscono in nessun modo sulle dinamiche della dialettica locale all’interno del PD cittadino e che le dimissioni del Segretario provinciale mi sembrano un grande gesto di responsabilità, è chiaro che mi avrebbe fatto piacere condividere il lavoro anche con le anime di cui lei parla ma sinceramente non credo che la situazione attuale sia tutta attribuibile a mie incapacità; a dimostrazione di ciò c’è il fatto che condivido percorsi anche con dirigenti che palesemente non hanno sostenuto la mia candidatura nel 2013.

E’ chiaro dunque che avere idee diverse non significa doversi trovare per forza su fronti contrapposti, c’è sempre una via di mezzo e questa strada si chiama collaborazione. In definitiva le porte del circolo sono, sono state e saranno sempre aperte a quanti avranno voglia di contribuire fattivamente alla crescita del Partito.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (4 votes, average: 1,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

6 Risposte »

  1. MA NON ERA IN DISMISSIONE????????????????????

  2. E chiuressero e porte. Aessero piglià friddo!!!!! Che delusione puro Malavena!!!!!

  3. Certo che un segretario di partito che si mette a parlare di focaroni e panini con la salsiccia è tutto dire!!!
    Dove sono le grandi opere, la sicurezza dei cittadini, la sistemazione delle strutture sportive, quella della villa comunale e del parco pubblico, la ristrutturazione delle scuole????….poi sarebbe stato bello sentire parlare di tutela del territorio, scarichi fognari nel fiume e tanto altro…invece delle salsicce e di qualcuno che vuole fare la discoteca!!!!

  4. MA IL SEGRETARIO HA AGIBILITA’ POLITICA???????????

  5. SPETT. ATRIPALDANEWS VORREI CHE DIFFONDETE QUESTO MESSAGGIO: CON LA SC USA DELL’EURO CHE CI AVREBBE FATTO STARE MEGLIO I POLITICI DI SINISTRA CI HANNO FATTO PATIRE LACRIME E SANGUE PER ENTRARE NELL’UNITA’ MONETARIA!! ADESSO KE CI STANNO STRITOLANDO E CON LA SCUSA DEL TROPPO DEBITO CI VORREBBERO IMPORRE DA BRUXELLES E/O FRANCOFORTE ALTRI SACRIFICI VI CHIEDO QUALE E’ IL VANTAGGIO DI QUEST’UNIONE MONETARIA SE SONO SEMPRE QUELLI CHE CHIEDONO MENTRE A NOI ALTRI POCO O MEGLIO NIENTE CI DANNO TANTO KIU’ CHE ABBIAMO PERDUTO LA SOVRANITA’ MONETARIA?? E’ QUESTO LO SVILUPPO IL MIGLIORAMENTO DELL’ECONOMIA O NON ESSERE MEGLIO RITORNARE ALLA LIRA COL VECCHIO CAMBIO DI MODO CHE CE LI GESTIAMO NOI GLI “AFFARI” IN CASA NOSTRA SAREBBE MEGLIO USCIRE DALL’EURO QUANTO PRIMA VISTO CHE CI STA STRITOLANDO ORMAI QUEST’EUROPA NON HA RAGIONE DI ESISTRERE COSI’ COME E’. GRAZIE A LEI

  6. sono d’accordo con te Antonio

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it