alpadesa
  
Flash news:   Uccise la moglie con arnese da falegname, si impicca in cella a Torino 64enne originario di Atripalda Trova uno smartphone e chiede 30 euro per la restituzione: denunciato per tentata estorsione 60enne di Atripalda Laurea in Tecniche di Radiologia Medica: auguri alla dottoressa Angela Penza Natale 2019, Amministrazione in campo per le luminarie in centro città Via Melfi ad Atripalda chiude al traffico per un mese a causa di lavori urgenti sulle facciate laterali di Palazzo Del Gaudio Al via la vendita dei biglietti per Avellino-Potenza Domani 30° anniversario della caduta del Muro di Berlino Si è sciolto il Direttivo della Curva Sud Avellino Il gruppo consiliare “Noi Atripalda” incalza il sindaco sul Distretto Asl di Atripalda a rischio smobilitazione Controlli e sequestri dei Carabinieri Forestali di Avellino in supermercati di Atripalda e Mercogliano

Sidigas inarrestabile, superata anche Catania

Pubblicato in data: 20/2/2011 alle ore:18:00 • Categoria: Sport, PallavoloStampa Articolo

sidigasQuindici vittorie su sedici incontri, settimo risultato utile consecutivo, numeri da brividi per Atripalda che continua a far sognare tifosi e dirigenza. Contro Catania impresa non facile, squadra ospite precisa e compatta tra i reparti: ci è voluto un terzo set tutto cuore, qualche errore avversario, e la grande vena del miglior attacco del torneo – quello della Sidigas – per indirizzare la partita sui binari della vittoria.

Tutto facile in avvio. Il primo set vinto in scioltezza (8-2 /16-8) sembrava il preludio ad una passeggiata. Così non è stato. Sotto di 1-0 gli etnei hanno venduto cara la pelle iniziando a pungere in battuta e a sporcare tutti gli attacchi atripaldesi sia a muro che in difesa. Sfida nella sfida in questo parziale quella tra Marolda e Boscaini, macchine da ricezione e da punti: sul 21-24 l’allenatore irpino ha provato a riaprire il set con due ace di fila, il terzo non è riuscito di un soffio. Dunque 1 a 1.

Inizia il game chiave. In avvio la Sidigas manca in ricezione eppure in attacco trova sempre efficaci soluzioni punto, Catania tiene il pallino del gioco ma nei momenti clou cala nelle percentuali. Siciliani avanti al secondo riposo 15-16 e l’equilibrio prosegue anche quando Guerrieri – top scorer con 27 punti finali – trova un break con due ace sul 22-21. È sempre l’opposto a rimettere la Sidigas col naso avanti sul 23-22, poi un errore di Benaglia ed un nuovo attacco della “tigre” del tavoliere regalano il 25-23 nonostante il generoso tentativo del libero Pochini di recuperare l’ultimo pallone con un tuffo nelle transenne.

Sul 2-1 il quarto set per Atripalda è pura accademia. Il gruppo macina punti, gli etnei pagano lo scotto del parziale precedente (18-13); giallo a Solonia per proteste e la gara, ormai senza storia, si trasforma in un allenamento chiuso da una veloce a centro di Cuomo. Onore delle armi per Catania. Festa grande in casa Sidigas, la squadra esce dal parquet con tanti applausi, tre punti d’oro, e la voglia matta di lottare fino in fondo per il primato.

Sidigas Atripalda 3 Castellana Keracoll Catania 1

Progressione set (25-20/23-25/25-23/25-15)

Tabellino punti:

Sidigas Atripalda
Bruno 15, Amodeo ne, Coppola (L – 62%), Spina ne, Losco ne, Cuomo 9, Marolda 11, Libraro 2, D’Avanzo 11, Guerrieri 27, Zaccaria ne, Matarazzo ne. All: Marolda.

Castellana Keracoll Catania
Benaglia 8, Laterza 2, Sabister, Consoli 9, Lunetto, Tibaldo 15, Tracinà, Boscaini 20, Pochini (L – 69%), Salonia 9, Cittadino ne. All: Bonaccorso.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *