alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, 5 nuovi positivi ad Atripalda e 247 contagi in Irpinia La Giunta Spagnuolo approva il progetto di fattibilità tecnico economica per i lavori di ristrutturazione del campo sportivo comunale “Valleverde” in erbetta sintetica. Il sindaco: “un intervento importante” Coronavirus, i nuovi casi in Italia sono 21.994 con i morti che salgono a 221. In Campania nuovo record Coronavirus, un nuovo caso ad Atripalda e 93 in Irpinia Cinque offerte per la gestione del Farmer Market di Atripalda: l’assessore Musto: “c’è forte interesse” Padre Gerardo Di Paolo è il nuovo Direttore della Biblioteca Statale di Montevergine Coronavirus, altri due contagi ad Atripalda e 69 in Irpinia Coronavirus, Idea Atripalda scrive al sindaco per chiedere un punto drive test per effettuare i tamponi naso-faringei L’Avellino travolge la Casertana: 3-1 il finale Si chiude la controversia giudiziaria tra il Comune di Atripalda e la Ingino Spa dopo che il Tar di Salerno dà ragione all’azienda agroalimentare

Sigilli Antica Abellinum, Del Mauro (Pdl) accusa: «Sulla vicenda ignorata la presidente della Commissione Cultura della Regione Antonia Ruggiero»

Pubblicato in data: 21/5/2011 alle ore:09:30 • Categoria: Attualità, Pdl, Politica

lucchetti-ad-abellinumSigilli all’Antica Abellinum di Atripalda,  sulla questione interviene anche il capogruppo consiliare del Pdl Massimiliano Del Mauro che denuncia il mancato coinvolgimento sulla vicenda della consigliere regionale del Popolo delle Libertà, Antonia Ruggiero, presidente della Commissione Cultura, che avrebbe potuto invece dare un forte contributo coinvolgendo il ministro Galan: «Bisogna chiarire un aspetto fondamentale – afferma Del Mauro – la famiglia Dello Iacono non sono i nemici ma dei privati che hanno posto in essere tutte le azioni di tipo legale e sono arrivati ad una sentenza a loro favorevole. Le sentenze vanno rispettate. Però non si può non sottolineare come sia grottesco che una vicenda iniziata negli anni ’70 produca i suoi effetti nel 2011. Ora è fondamentale che il Comune cambi il modo di relazionarsi con la Soprintendenza. Lo sviluppo della città paga un dazio elevato alla scoperta dell’area archeologica, perchè aver avuto un’area così vasta sottoposta a vincolo, in estensione quasi trenta volta la proprietà dei Dello Iacono, ha stroncato ogni possibilità di crescita e miglioramento urbanistico della città. La Soprintendenza perciò deve cambiare marcia e cominciare gli scavi, trovando i fondi per scavare a ritmo serrato per capire cosa c’è davvero nel sottosuolo, in modo serio. Non si può lasciare così per oltre 40 anni gli scavi sempre allo stesso punto. Sulla vicenda Abellinum noto infine che c’è un consigliere regionale eletta, Antonia Ruggiero, presidente della commissione Cultura, che ha la possibilità di arrivare al Ministro Galan che è stata assolutamente ignorata. Perciò sarebbe il caso di invitarla».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *