alpadesa
  
Flash news:   Sicurezza urbana ad Atripalda, i consiglieri del gruppo “Noi Atripalda” scrivono al prefetto Raccolta differenziata, la nota di Antonio Prezioso (Fdi) “Cinema al Parco”, mercoledì al via la terza edizione estiva a Parco delle Acacie Drive in rosa 2020, ieri in scena la prevenzione e la promozione del territorio nella cornice naturale del Laceno Piazza Umberto I, gruppo di bambini aggrediti: 12enne finisce in ospedale Al via la XXVIII edizione del Festival “I Luoghi della Musica”: stasera si parte dal Chiostro di S. Maria della Purità di Atripalda La Misericordia di Atripalda si aggiudica la gestione dell’edificio comunale dell’ex Volto Santo. Il presidente Aquino: “momento di crescita e di svolta per noi” Riparazioni alla centrale idrica di Cassano Irpino: 102 comuni senza acqua da domani Alvanite, dopo le nuove polemiche interviene l’assessore al Patrimonio Del Mauro: «Il quartiere sconta almeno quindici anni di mancata manutenzione che certamente non si può imputare a quest’amministrazione. Noi stiamo facendo il possibile, ma non sono case con la scadenza, questa è una barzelletta» “Atripalda ricomincia a correre”, lettera d’amore alla città del decano dei commercianti Pasquale Pennella

Green Racing Club, i Maccario vincitori del Circuito del Laceno

Pubblicato in data: 4/7/2011 alle ore:12:48 • Categoria: Auto d'epoca, Sport

Domenica 3 luglio si è tenuta nei pressi nel lago Laceno, la tradizionale gara organizzata dal Green Racing Club, “Circuito del Laceno” gara di regolarità turistica per auto d’epoca. La manifestazione ha avuto inizio alle 11.01 quando la prima auto dal centro di Bagnoli Irpino ha raggiunto la Taverna Capozzi.
La gara, incerta fino all’ultima prova cronometrata, ha visto la vittoria del duo Maccario-Bavaro su Alfa Romeo Gt 1600 Junior del 1972 con 115 penalità con un distacco di soli 20 punti dal secondo posto ottenuto dall’equipaggio Maccario-Bolognese su Lancia Fulvia coupè del 1972. Nei primi cinque anche un altro Maccario, Carmine Antonio con Luigi Preziosi su Porsche 911 Targa del 1971. Ottima posizione anche per Giuseppe Mazza e Pellegrino Preziosi rispettivamente su Peugeot 205 rally e A112 Abarth.
Continua quindi la striscia positiva della coppia Maccario-Bavaro e Maccario-Bolognese che dopo il podio ottenuto domenica scorsa a Montoro, ottengono un’altra vittoria oggi, abbassando le loro medie e mettendo paura a molti equipaggi. “E’ stata una gara emozionante, soprattutto perché le prime 3 posizioni erano in dubbio fino all’ultima prova. All’inizio Ivella era davanti a tutti, poi Maccario-Bavaro sono passati in vantaggio e nel finale è stata eccellente la prova di Maccario-Bolognese che per sole 20 penalità hanno rischiato di vincere. Al di là dei piazzamenti e delle emozioni, la gara ha rivelato le nostre potenzialità e quando le cose vanno come devono andare, sappiamo metterci dietro parecchie persone – hanno dichiarato i navigatori dei Maccario -. Sabato, probabilmente, saremo a Potenza per la 500km della Basilicata: attendiamo con ansia questa gara perché oltre ad essere valevole per il campionato italiano, è una gara che si basa su circa 60 prove in un percorso di oltre 200km dalle 11 del mattino alle 2 di notte ed è quindi l’occasione per testare le nostre potenzialità in una vera e propria gara”.

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Auto storiche, a Montoro incoronati i Maccario

Domenica 26 giugno a Montoro si è tenuta la tradizionale gare in salita dell’Incoronata organizzata dal Club Auto Storiche di Read more

Emergenza Coronavirus, sospensione delle attività della Ginecologia nel PO di Ariano

Al fine di assicurare il contenimento della diffusione del virus Covid-19 e alla luce della positività riscontrata sul primo tampone Read more

I tuoi anniversari nella rubrica “Giorni Felici”

Anniversari, culle, matrimoni, compleanni: in questa pagina puoi leggere tutti i tuoi annunci, corredati da foto e frasi. Festeggia anche Read more

Cordoglio in città per la scomparsa di Arturo Roca

Cordoglio in città per la scomparsa di Arturo Roca. L'ex dipendente comunale, 70 anni, in pensione da diverso tempo, è Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *