sabato 02 marzo 2024
Flash news:   Migliorare la sicurezza stradale e riqualificare arterie urbane: protocollo d’intesa tra i comuni di Aiello del Sabato, Atripalda, Contrada e Mercogliano Al centro culturale Fortapàsc il professore Giovanni De Feo presenta il suo nuovo libro “Tuttù-cià” Si presenta il progetto “Circoli Rifugio – Più Corridoi per la Libertà” Oggi presentazione del volume di Lucio Fiore Il sindaco replica così alle accuse dell’opposizione: «Risponderò ai cittadini con i fatti» Quadro dell’Annunciazione, il delegato Barbarisi: «lo riporteremo a casa» Avellino-Catania, al via la prevendita per la gara di mercoledì 6 marzo L’opposizione attacca l’Amministrazione e l’Acm “tra un po’ ha più dipendenti del Comune”. Foto Piazza d’onore per la ciclista Annalisa Albanese alla Gran Fondo Sorrento Scontro in Consiglio sull’approvazione della convenzione per il nuovo segreterio comunale, Musto: “Atripalda merita un full time”

La Sidigas Atripalda espugna Potenza Picena 3 a 1 e vola in testa alla classifica con Sora a punteggio pieno

Pubblicato in data: 15/10/2012 alle ore:02:56 • Categoria: Pallavolo, Pallavolo Atripalda, Sport
esultanza-picenaSidigas a punteggio pieno dopo due giornate di campionato. La trasferta di Potenza Picena, come da pronostico della vigilia, non è stata una passeggiata. Sia per il valore e la grinta dell’avversario sia per qualche acciacco fisico superato grazie ad un ottima prova di gruppo da parte dei biancoverdi.
Pronti, via: in campo per Atripalda c’è Izzo che sostituisce Scappaticcio non al top. La ricezione non aiuta l’esordio del giovane under 19 che dimostra buona personalità.  Dall’altro lato della rete Zamagni e Tibaldo trovano varchi a ripetizione. Il morale atripaldese si deprime, arriva un ko che invita a rimboccarsi le maniche.
Nel secondo set però va anche peggio: 14-7 è il parziale dello svantaggio massimo recuperato dagli irpini con pazienza, palla dopo palla, cambio dopo cambio; Scappaticcio inizia a dare il suo contributo dal giro dietro, Gabriele subentra a De Paola. I campani della metà campo avversa Muzio e Mercorio non fanno sconti, la lotta e serrata (21-21), Atripalda scatena i suoi centrali: dopo aver annullato la palla del set ai locali la Sidigas chiude ai vantaggi in proprio favore 26-24: è l’1-1.  Il break fa male ai padroni di casa, Atripalda ritrova gli automatismi e cresce ad ogni scambio: Cazzaniga mette a terra 8 palloni in rapida sequenza, Libraro supera abbondantemente quota 3.500 punti in A, Di Marco e Candellaro con 9 punti a testa, e il doppio dei muri avversari, chiudono la contesa. Dal 2-1 al 3-1 il passo è breve, Cortina spinge forte in difesa e ricezione Potenza accusa il colpo e nel quarto parziale Gabriele brilla e strappa gli applausi ai compagni.
Si torna a casa con bottino pieno. Atripalda può proiettarsi già al doppio impegno casalingo, big match domenica prossima al Del Mauro con la superclassica Atripalda – Molfetta, tra quindici giorni arriva Ortona (gara anticipata a sabato 27 ore 18.00 per i concomitanti impegni della Sidigas Scandone Basket).  La squadra di Totire ha fame di vittorie, così come i tifosi. La prevendita di biglietti e abbonamenti partirà tutti i pomeriggi da mercoledì a sabato (17.00 – 20.00) presso la sede sociale di via Salvi e i botteghini del Paladelmauro.
muro-di-marco
POTENZA PICENA – SIDIGAS ATRIPALDA
1-3 (25-20, 24-26, 20-25, 18-25)
SIDIGAS ATRIPALDA
Cazzaniga 21, Candellaro 9, Di Marco 9, Cortina, Scappaticcio 1, De Paola 4, Izzo 4, Libraro 14, Gabriele 8, Bassi ne. All Totire. 2° all. Ianuale.
POTENZA PICENA
Cacchiarelli, Tobaldi 6, Cecato 2, Miscio, Zamponi, Mercorio 18, Zampetti 9, Zamagni 7, Benaglia, Muzio 21, Bianchi, Della Corte. All Graziosi

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *