alpadesa
  
Flash news:   Al via il cronoprogramma per l’accorpamento del mercato settimanale di Atripalda a parco delle Acacie: si assegnano le postazioni Ordigno bellico ritrovato ad Avellino: la bomba verrà fatta brillare in una cava di Atripalda L’Area Dem del Pd a confronto ad Atripalda in vista delle Regionali 2020, Nancy Palladino: «per noi il nome del governatore De Luca è imprescindibile e va sostenuto». FOTO Messa in ricordo di Alessandro Lazzerini sabato presso la Chiesa del Carmine Niente più sosta in piazza Tempio Maggiore per valorizzare la chiesa madre di Sant’Ippolisto Martire Avellino-Catania, Daspo a quattro tifosi biancoverdi Il Potenza affonda l’Avellino Uccise la moglie con arnese da falegname, si impicca in cella a Torino 64enne originario di Atripalda Trova uno smartphone e chiede 30 euro per la restituzione: denunciato per tentata estorsione 60enne di Atripalda Sconfitta con il Geko Psa Sant’Antimo: parla coach De Gennaro

Volley, Atripalda contro l’Indomita Salerno per continuare a vincere. Mazza:”Dobbiamo migliorare sotto l’aspetto mentale”

Pubblicato in data: 10/12/2015 alle ore:16:59 • Categoria: Sport, PallavoloStampa Articolo

foto atripalda volleyContinua la preparazione dell’Atripalda Volleyball in vista dell’ultima gara del girone d’andata contro l’ Indomita Salerno. Mister Matarazzo dovrà fare a meno dei centrali Spina e Spica e non avendo altri giocatori in quel ruolo dovrà inventarsi qualcosa. Spina non ha ancora recuperato dalla distorsione alla caviglia rimediata sabato scorso nella gara contro il Cava Cuscinetti. Spica, invece, è ancora reduce dal dolore alla schiena che da ormai due settimana lo sta tenendo lontano dal campo di gioco. I due sono affidati alle mani del massaggiatore atripaldese Alessandro Testa. Una delle soluzione che Alberto Matarazzo sta provando con maggiore insistenza è lo spostamento al centro della banda Carmine Mazza che è stato uno degli elementi più positivi nella gara giocata a Cava. Il posto 4 è entrato al posto di De Palma è ha sfoderato una buona prestazione: “è stata una partita dai due volti a Cava – commenta Mazza – in quanto abbiamo dominato il primo set e poi abbiamo avuto i soliti cali regalando il secondo set agli avversari. Poi abbiamo avuto con i cambi un ulteriore svolta anche se c’è rammarico perché non siamo riusciti a portare a casa i tre punti, ma sono due punti che muovono la classifica. Per quanto mi riguarda quando entro provo a dare il massimo, ci alleniamo per dare il meglio e spero di poter sempre essere utile alla squadra”. Il martello atripaldese, poi, esprime un suo personale giudizio sul campionato che si appresta a fare il giro di boa: “possiamo dire che il Marcianise sta facendo un campionato a parte, a punteggio pieno. Per il secondo posto siamo tutti in corsa”. Sulle difficoltà della prossima gara Mazza precisa: ”giochiamo contro una buona squadra ma noi dobbiamo far fronte ai problemi di formazione a causa di infortuni e il mister deve inventarsi la formazione e decidere i centrali da schierare. Abbiamo un mister molto bravo e preparato che saprà far fronte a questa difficoltà. Comunque noi dobbiamo stare attenti ai cali di contrazione che nelle partite disputate ci hanno fatto perdere molti punti e a volte compromesso le partite non riuscendo più a recuperare. Speriamo con il lavoro in palestra di migliorare sotto questo aspetto”. Ora la parola passa al campo e Atripalda vuole chiudere in bellezza questo girone d’andata, infortuni permettendo.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *