marted� 16 luglio 2024
Flash news:   Madonna del Carmelo, niente festa civile quest’anno ad Atripalda Sospiro di sollievo ad Atripalda: Roberto ritrovato a Napoli Sabato presentazione del nuovo libro di Andrea Perciato Sabato 27 luglio allo stadio Partenio–Lombardi secondo Memorial “Sandro Criscitiello” Dolore ad Atripalda per la scomparsa dell’ex consigliere Emilio Moschella: lunedì i funerali Due 30enni atripaldesi accusati di resistenza a pubblico ufficiale in concorso: uno evita il processo  e l’altro viene condannato a 9 mesi di reclusione Maratona dles Dolomite, la prima volta del team Eco Evolution Bike Dal 12 luglio scatta il ritiro nel comune di San Gregorio Magno Comune di Avellino, il discorso d’insediamento del sindaco Laura Nargi: “Sarò al fianco di tutti” 49enne residente ad Atripalda rinviato a giudizio per maltrattamenti nei confronti della moglie e della figlia minore

Francesca Schiavone regina al Roland Garros di Parigi

Pubblicato in data: 5/6/2010 alle ore:17:02 • Categoria: Sport, Tennis

francesca-schiavone1Al Roland Garros di Parigi, la tennista milanese Francesca Schiavone (foto) ha vinto la finale contro l’australiana Samantha Stosur.
Il papà della Schiavone, Francesco, è nato ai confini tra Manocalzati ed Atripalda.
Inoltre ha parenti anche nella cittadina del Sabato, dove vive la zia Stella Cresta.
Ecco i ricordi del padre che la legano all’Irpinia. «Sono nato a Manocalzati – racconta a telefono Francesco Schiavone – e a 12 anni mi sono trasferito a Milano. Dell’Irpinia ho un bellissimo ricordo e voglio tornare al più presto. Ho una zia che vive ad Atripalda, Stella Cresta. Manco in Irpinia da 11 anni. Mia moglie, invece, è bresciana. Francesca non è mai stata in Irpinia, ma so che sarebbe entusiasta di venirci. È una sentimentale, affezionata alla famiglia e alla sua terra d’origine. Appena troverà un piccolo spazio tra i tanti impegni, torneremo certamente».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *