alpadesa
  
Flash news:   Oggi 24 gennaio si festeggia San Francesco di Sales patrono dei giornalisti Incidente sotto la galleria del Monte Pergola: due feriti A Catania lupi sconfitti per 3-1 “Alvanite Quartiere Laboratorio”, l’Amministrazione affida incarico professionale per adeguare il progetto alla variata normativa energetica Vittoria in trasferta per la Scandone: battuta per 71-82 la Stella Azzurra Roma Autovelox, psicosi tra gli automobilisti per le nuove postazioni lungo il Raccordo mentre sulla Variante il Comune incassa altre sconfitte dal Giudice di Pace Aggiudicato l’appalto dei lavori per l’ampliamento del ponte delle Filande lungo il torrente Fenestrelle ad Atripalda: progetto anti alluvioni Avellino: raggiunto l’accordo con il centrocampista Nicolas Izzillo Calcio, goleada con l’Intercampania Si completa il restyling di Parco delle Acacie ad Atripalda con un secondo lotto di lavori. Antonacci: «Tempi brevi in vista dell’accorpamento del mercato»

Pallavolo Atripalda alla canna del gas: dura denuncia del Vice Presidente Antonio Rapolla per l’assenza di Sponsor, Istituzioni e imprenditori: “Attualmente non c’è futuro. Abbandonati da tutti”

Pubblicato in data: 22/3/2013 alle ore:21:06 • Categoria: Sport, Pallavolo Atripalda, PallavoloStampa Articolo

rapolla-2E’ un fiume in piena il Vice Presidente della Sidigas Hs Atripalda, l’avvocato Antonio Rapolla, che nella consueta conferenza stampa del venerdi nella sala stampa del Pala Del Mauro lancia dure denunce soprattutto nei confronti di chi non ha mantenuto le promesse ma anche verso gli imprenditori locali che niente hanno fatto: “è passata una settimana dalla lettera di dimissioni del presidente ma nulla è cambiato, c’è arrivata solo qualche pacca sulla spalla, ci sono stati dei contatti con De Cesare ma ci sentiamo domani, ci sentiamo domani ma niente. lasciando stare Sidigas , che ringrazio perchè se non c’era lei a prendersi questo fardello non si faceva la pallavolo ad Atripalda, nessuno si è fatto sentire”. Non manca una frecciatina al sindaco Spagnuolo:“Istituzioni assenti, il sindaco Spagnuolo non ci ha nemmeno telefonato. Non ha mostrato interesse, ci dispiace ma valuteremo la possibilità di portare la squadra altrove”. Poi sul futuro: “Neanche imprenditori si sono fatti sentire, se Sidigas non ci sponsorizza l’anno prossimo dobbiamo chiudere perchè Hs non puo’ coprire l’intera sponsorizzazione. Ad oggi  non possiamo programmare il futuro, questo è il periodo per fare la squadre ma in questo periodo non siamo in grado di farlo. Un passaggio viene fatto anche sugli imprenditori irpini:” Qua gli imprenditori si nascondono, tolto il buon Taccone”. Poi conclude il numero due del sodalizio biancoverde: “ad oggi dalla Sidigas non abbiamo ricevuto un euro per quest’anno e abbiamo delle rate arretrate della scorsa sponsorizzazione. La scorsa settimana il dott. De Cesare si era impegnato in prima persona ma ad oggi atti concreti non ne ho ricevuti”. Il volley ad Atripalda quindi è a forte rischio.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

2 risposte a “Pallavolo Atripalda alla canna del gas: dura denuncia del Vice Presidente Antonio Rapolla per l’assenza di Sponsor, Istituzioni e imprenditori: “Attualmente non c’è futuro. Abbandonati da tutti””

  1. peppino ha detto:

    con rammarico constatiamo cose vecchie, sono dispiaciuto per la squadra di pallavolo ma purtroppo salvo poche eccezzioni in questo paese alla deriva ormai non si può fare più niente!
    Per quanto riguarda il sindaco e le istituzioni in generale, anche in questo caso hanno mostrato la realtà dei fatti, e cioè la totale e completa impreparazione, insufficienza e irresponsabilità, perchè quando non si è in grado di amministrare e gestire la cosa pubblica allora a questo punto si può anche fare una bella cosa che penso venga molto apprezzata dalla pubblica opinione, e cioè tornarsene a casa e lasciare ad altri questi problemi sempre che ci siano persone competenti

  2. roberto ha detto:

    statti buono..è finita anche la pallavolo ad atripalda…e quando mai ci sappiamo tenere una cosa che porta stima e visibilità a questa cittadina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *