alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, un nuovo contagiato ad Atripalda Biblioteca comunale ancora chiusa, “Idea Atripalda” incalza l’Amministrazione Spagnuolo Caccia ai contribuenti morosi di Imu, Tari e altre tasse comunali ad Atripalda Manutenzione stradale e parcheggio via Gramsci, sbloccati i fondi dalla Giunta Spagnuolo Arriva la proroga ad Atripalda per la presentazione della domanda per l’accesso ai voucher alimentari Sorveglianza rafforzata: il prefetto Spena blinda Atripalda e Solofra dopo gli attentati intimidatori con le bombe carta Coronavirus, da lunedì 18 gennaio in presenza anche la terza classe della Primaria Attentato intimidatorio, pressing sul sindaco delle opposizioni. Landi: ”il tavolo in Prefettura doveva chiederlo lui” Bomba carta in città, Idea Atripalda: “cultura e comunicazione come antidoto alle violenze” Molestie al prete di Atripalda: condannati gli autori

Comune, l’annuncio dell’assessore alla Viabilità Mirko Musto: «prima della fine dell’anno sarà riattivato il sistema di videosorveglianza ad Atripalda»

Pubblicato in data: 14/11/2020 alle ore:08:30 • Categoria: Attualità, Comune

«Prima della fine dell’anno sarà riattivato il sistema di videosorveglianza in città». Dopo anni di mancato funzionamento ad annunciarlo è l’assessore alla Viabilità Mirko Musto. Il progetto definito è stato approvato in Giunta e punta alla prevenzione e al contrasto dei fenomeni di criminalità diffusa e predatori.
«Dopo l’approvazione in Consiglio comunale del bilancio previsionale gli uffici coordinati dal comandante Giannetta stanno lavorando per riattivare nel più breve tempo possibile il sistema di telecamere in città – prosegue l’assessore -. Riaccenderemo non solo le telecamere già posizionate sul territorio comunale, ma rafforzeremo e potenzieremo l’impianto installando nuovi impianti».
L’Ente di Piazza Municipio ha presentato anche domanda di partecipazione al bando promosso dal Ministero dell’Interno per l’accesso a finanziamenti «al fine di conseguire un rafforzamento delle azioni di prevenzioni e di contrasto alle forme di illegalità» con l’installazione di Telecamere di Contesto nelle seguenti zone: Piazza Umberto I, Via Appia Rotonda Famila (Svincolo dell’Autostrada Avellino – Salerno), Via Pianodardine altezza Cimitero (Svincolo della SS7 bis), Contrada Alvanite (Via Madre Teresa di Calcutta e Via Caduti Forze dell’Ordine), Piazzetta degli Artisti e Piazza Garibaldi. Le Telecamere di rilevazione targhe invece saranno installate nelle seguenti zone: Via Roma, Via Appia Rotonda Famila (Svincolo dell’Autostrada Avellino – Salerno), Via Pianodardine altezza Cimitero (Svincolo della SS7 bis), Via Pianodardine (Svincolo della SS 7 Bis) e Via Appia SS7 altezza rotonda confine Manocalzati. Un progetto definitivo redatto dagli uffici comunali guidati dal comandante Domenico Giannetta per l’importo complessivo di 139.710,81 euro.

A Palazzo di città nei mesi scorsi è stata realizzata anche la Control Room, quella che dovrà essere la Centrale Operativa necessaria per la messa in esercizio delle telecamere di sorveglianza. Oltre una decina sono le telecamere che negli scorsi anni hanno funzionato nel centro città con quattro varchi di rilevazione targhe: Alvanite, via Roma, via Manfredi e via Appia.
Un sistema di controllo con l’occhio elettronico molto atteso dalla popolazione proprio a seguito della escalation di furti nei mesi scorsi tanto da spingere i cittadini a richiedere che la videosorveglianza comunale venisse riattivata quanto prima ed estesa con nuove telecamere anche nelle zone periferiche.
«Stiamo lavorando infine – conclude Musto – anche al bando per i parcometri di ultima generazione con i sensori per la sosta con i quali riusciremo ad avere un mappatura migliore dei posti occupati e liberi tra le strisce bianche e quelle blu. Saremo in primi in Campania. Poi nel 2021 punteremo a rilanciare il commercio nel centro storico della città con agevolazioni per chi vuole investire in nuove attività».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *