alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, il bollettino di oggi: 91 i positivi in Irpinia, 4 ad Atripalda. 1102 i tamponi effettuati Coronavirus, 218 contagi totali e 155 attualmente positivi ad Atripalda: le raccomandazioni del sindaco Spagnuolo Coronavirus, il bollettino di oggi dell’Asl: 89 i positivi, 4 ad Atripalda L’ex sindaco Andrea De Vinco propone la cittadinanza onoraria per l’immunologo americano Anthony Fauci di origini atripaldesi Coronavirus, il cordoglio del sindaco di Atripalda Spagnuolo per il secondo decesso Coronavirus, secondo decesso ad Atripalda: morto un 64enne ricoverato al Moscati Coronavirus, 5 nuovi positivi ad Atripalda e 126 contagiati in Irpinia Coronavirus, scuole chiuse ad Atripalda fino al 7 dicembre Coronavirus, fino al 7 dicembre confermata la didattica a distanza dalla seconda classe della scuola primaria. A breve l’ordinanza della regione “ABC Atripalda Bene Comune” festeggia un anno di attività. Roberto Renzulli: “città nel degrado, l’Amministrazione non ci ascolta”

Play off, passa Cantù. Mercoledì sfida verità in Brianza

Pubblicato in data: 17/5/2010 alle ore:10:28 • Categoria: Pallavolo, Sport

euroform-cantu-03Euroform Atripalda 1

Libertas Cantù 3

Progressione set (15-25/23-25/30-28/19-25)

L’Euroform perde gara 1 dei quarti di finale play off cedendo il passo, in quattro set, alla Libertas Cantù. Nel ritorno in programma mercoledì sera in brianza, Marolda e compagni saranno costretti a vincere, con qualsiasi risultato, per tenere accesa la speranza di giocarsi il tutto per tutto nel match di spareggio.

euroform-cantu-04Emozionante la gara andata in scena in riva al Sabato. Decisamente migliore l’impatto dei canturini. Pronti, via e gli ospiti vanno avanti 2 a 0 mentre Atripalda soffre la tensione agonistica e stenta nel gioco. Gli atleti di Cominetti dimostrano di aver studiato gli automatismi irpini e affondano i colpi in battuta; Gerosa, il migliore in campo dei suoi smarca gli attaccanti con facilità, Perfetto gestisce con pallonetti ficcanti i pochi palloni imprecisi, faville a centro per Cantù, muro-difesa latitano in casa Atripalda.

L’Euroform sembra spacciata fino a che un sussulto d’orgoglio nel terzo set riesce a scuotere euroform-cantu-05i biancoblu. Roberti e Draghici accorciano le distanze e si approda ai vantaggi, Marolda è superlativo nell’annullare quattro match point ai lombardi. Un ace di Bassi e sulle ali dell’entusiasmo Atripalda, sospinta da un tifo fragoroso, riesce finalmente a riaprire la gara.

Il tie break sembra a portata di mano degli atripaldesi che iniziano il quarto set con un leggero vantaggio firmato Libraro e Draghici (8-5 e 16-14); un paio di sviste arbitrali danno il là alla riscossa ospite, mister Cominetti pesca dalla panchina e si affida nuovamente a Galliani. Il suo collega di reparto, Ippolito, innest la quinta. Sul euroform-cantu-0618-21 il martello ex Olbia trova punti a ripetizione in battuta che scavano il solco. Atripalda, senza più mordente, alza bandiera bianca.

Finisce tra gli applausi per entrambe le formazioni. Mercoledì a Cantù (ore 21.00 – Pala Parini) l’Euroform è attesa da una sfida verità. L’impresa è possibile ma bisognerà trovare in fretta energie fisiche e mentali e al contrario di gara 1, approcciare con altro spirito al match.

 

 

euroform-cantu-01Tabellino

Euroform Atripalda

Draghici 21, Capaldo 1, Zaccaria ne, Cuomo 2, Marolda 17, Libraro 6, Losco ne, Roberti 10, Bassi 9, Calero (L). All: Marolda.

Libertas Cassa Rurale Artigiana Cantù

Boroni 9, Mozzana, Monguzzi 12, Butti ne, Romolo 4, Gelasio ne, Sala, Ruggeri (L), Perfetto 20, Frigo ne, Galliani 5, Gerosa 2, Ippolito 17. All: Cominetti.

euroform-cantu-08euroform-cantu-011

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *