alpadesa
  
Flash news:   Operazione “Partenio 2.0”, bufera sulla Lega: si autosospende il coordinatore di Avellino Sabino Morano Givova nuovo sponsor tecnico della Scandone Lutto des Loges, il cordoglio di AtripaldaNews per la perdita del papà della collega e presidente Francesca Operazione “Partenio 2.0”, ecco nel comunicato stampa dei Carabinieri i nomi dei 23 arrestati e le intercettazioni shock Scacco al clan “Partenio 2.0”: 23 arresti nell’operazione della D.D.A. della Procura della Repubblica di Napoli contro i clan camorristici Atripalda Volley, visita e benedizione al Santuario di Montevergine Scandone sconfitta dalla Palestrina per 87-50 Lupi ancora sconfitti, contro la Paganese finisce 3-1 Vincenzo Aquino eletto nuovo coordinatore delle Misericordie della provincia di Avellino Atti vandalici ai danni dell’ex scuola Primaria “Mazzetti” di via Manfredi

Karate, corso di difesa personale alla Raion di Avellino

Pubblicato in data: 25/4/2014 alle ore:08:32 • Categoria: Sport, karateStampa Articolo

raionSi è svolto nello scorso week-end presso l’associazione sportiva Raion dei maestri Raffaele Gaita e Luciano Natalino, un corso di difesa personale diretto dai maestri Francesco Grassi e Nicola Altieri, docenti nazionali difendersik, la difesa personale della Fesik.
Il corso, articolato in tre ore di allenamento ha toccato i seguenti argomenti: prevenzione, gestione verbale della situazione di pericolo, analisi del contesto, gestione dello stress, comunicazione non verbale (body language), tecniche di difesa istintive.
Lo scopo del corso di difesa personale è stato quello di sviluppare una mentalità difensiva per provvedere personalmente alla sicurezza di se, la capacità propria di difendersi dai pericoli e dalle minacce all’integrità fisica e psichica.
I temi affrontati dai maestri si sono incentrati sulla conoscenza del corpo di ciascuna persona che si trova in una situazione di pericolo, e la possibilità di percepire ciò che accade intorno a loro, a percepire quando il pericolo è reale e a scegliere le opzioni possibili: la richiesta d’aiuto, lo scontro, la fuga, soprattutto in situazioni di forte stress emotivo. La componente etica prevede l’uso della difesa fisica come ultima ed estrema possibilità, solo quando si è valutato che non c’è altra soluzione possibile, senza cedere alle provocazioni.
Quello che è stato insegnato ai partecipanti è l’uso di una difesa non portata in modo confusionale e a caso, ma una risposta automatica che tenga conto di una rapida analisi del contesto e si concretizza attraverso poche e semplici tecniche portate ai punti sensibili dell’aggressore.
Altro tema affrontato è stato quello della formazione psicologica dove e stato approcciato e indicato ad ogni possibile aggredito, il modo di evitare inconsciamente il ruolo della vittima potenziale e a riconoscere i segnali di pericolo, acquisendo così una grande fiducia nelle proprie capacità psico-fisiche.
Sono state tre ore di attività intense e prolifiche, in cui tutti i partecipanti hanno dimostrato grande entusiasmo nell’apprendere le perle di saggezza dei maestri Francesco Grassi e Nicola Altieri.
I maestri dell’a.s.d. Raion, Luciano Natalino e Raffaele Gaita, soddisfatti dell’andamento del corso si sono riproposti di organizzare un altro corso prima del termine dell’anno agonistico, certi e consapevoli dell’importanza della difesa personale nella vita quotidiana.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *