alpadesa
  
domenica 24 marzo 2019
Flash news:   Si amplia la sosta a pagamento in via Appia: strisce blu in arrivo dalla rotatoria della Maddalena fino al passaggio a livello. L’assessore Musto: “tutelati residenti e commercianti” “Lettera aperta a mio padre”, Luigi Caputo ricorda commosso il papà Pasquale Giornate FAI di Primavera, appuntamento oggi e domani: Abellinum e Specus in mostra Colpisce con un calcio il compagno di scuola mandandolo in ospedale Madre e figlia assolte dall’accusa di minacce Ermete Green Volley Marcello, tie-break amaro: vince il Marano 3 a 1. Esordio vincente per l’under 13 Ventimila giovani in corteo contro tutte le mafie Il Ventuno marzo nei versi di Gabriele De Masi “Ritorno al Partenio”, mini abbonamento per le due gare interne dei lupi L’ex sede Asl di via Tiratore nel mirino dei vandali: tiro al bersaglio contro le finestre del piano terra. FOTO

Canile municipale, l’appello di Ivano Bonazzi (Sel) a cittadini e Istituzioni: “Salviamo la struttura, solidarietà all’Aipa”

Pubblicato in data: 25/10/2012 alle ore:14:22 • Categoria: Attualità, Politica, Sinistra Ecologia e LibertàStampa Articolo

canile-atripalda1Ho sempre immaginato di scrivere il mio primo intervento su una problematica nuova per Atripalda , invece la realtà mi porta a parlare dell’ annosa situazione ormai ingestibile in cui versa il canile municipale. Struttura ormai obsoleta senza manutenzione, che non sia quella esclusiva dei volontari dell’AIPA che dedicano il loro tempo libero alla cura degli animali alloggiati in numero superiore a quello che la struttura stessa può recepire e che non possono certo sostituire l’assenza delle istituzioni . I NAS nell’intervento effettuato pochi giorni fa hanno riscontrato da un lato le perfette condizioni degli animali, trattati con amore e cura, e dall’altro hanno constatato la carenza della struttura, così grave da paventare la chiusura. La situazione del canile è vecchia ormai di oltre 10 anni, anni in cui poteva essere fatto qualcosa e non lo si è fatto. Il trasferimento dei cani in una struttura privata costerebbe molto di più che adeguare le strutture esistenti, infatti si stima che il costo si aggirerebbe intorno ai 20mila euro mensili a dispetto dei quasi 5mila odierni. Come mai un concetto così semplice non colpisce la mente e il cuore degli uomini? Atripalda deve continuare ad avere il suo canile municipale, tante cose per l’incuria delle istituzioni sono scomparse, è inaccettabile che succeda anche per questa struttura. Un paese che si definisce civile si individua anche per questo caso e la tradizionale benevolenza e tolleranza della città nei confronti degli animali non può essere spezzata da questioni burocratiche, che possono e devono essere risolte. Concludo rivolgendo due appelli, il primo alle istituzioni, affinché dimostrino di voler cambiare rotta rispetto alla tendenza di liberarsi di strutture che rendono un paese efficiente; e il secondo appello alla cittadinanza, affinché dimostri concretamente solidarietà e vicinanza all’AIPA e ai suoi volontari.

Ivano Bonazzi

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (7 votes, average: 4,71 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

8 risposte a “Canile municipale, l’appello di Ivano Bonazzi (Sel) a cittadini e Istituzioni: “Salviamo la struttura, solidarietà all’Aipa””

  1. complimenti ha detto:

    é da apprezzare l’articolo scritto da questo ragazzo , la gente deve sapere quello che accade.. uomini che si dedicano tutti i giorni alla cura di quei poveri cani vedono chiudersi il canile per un motivo futile … come ha avuto coraggio Ivano Bonazzi lo dobbiamo avere tutti.. svegliamoci in questo paese .. facciamo qualcosa ..

  2. Tekumseh ha detto:

    La chiusura del canile un risparmio notevole per le casse comunali ad iniziare da quella idrica, non tutti sanno che il canile pur essendo munito di un pozzo, utilizza l’acqua della rete idrica a spese nostre e non solo……………….

  3. matilde ha detto:

    Ho dedicato anch io qualche giornata in passato ad aiutare questi poveri animali, abbandonati spesso da persone senza cuore e senza anima. Ammiro tantissimo la bontà e l’amore che tanti ragazzi e tante persone mettono nell’ aiutare tanti cani bisognosi di cure e di tanto amore. Credo che l’appello principale sia da fare al sindaco e alle istituzioni della zona, bisognerebbe evitare tante spese inutili e donare un contributo importante a qualcuno, come i cani, che ha molto da insegnare a noi essere umani. Sperando che queste non restino solo parole e chi di dovere faccia il suo compito di buon rappresentante dello Stato.

  4. KATIA ha detto:

    caro TEKUmseh…….forse lei non sa che il canile non usa l’acqua del pozzo semplicemente xkè dal pozzo acqua non ne esce visto che non è stato messo in funzione!!!!prima di parlare si informi…….non sempre si deve parlare solo aprendo la bocca, ma anche azionando il cervello!!!!!
    la chiusura del canile non portera’ certo un risparmio economico alle casse comunali, ma la vostra affermazione ci fa ben capire quanto lei capisca nel leggere gli articoli….faccia una cosa…….lo rilegga e tiri due somme!!!!

    cordiali saluti

  5. Carlotta ha detto:

    Il commento di Tekumseh fa’ rabbrividire. Ma non ti vergogni??? Chissa’ quante risorse comunali vengono sprecate per te e la tua famiglia invece. Bisogna sempre diffidare delle persone che non amano gli animali. La ruota gira, e quando sarai tu ad avere bisogno, spero non ci siano risorse per aiutarti.

  6. Francesca ha detto:

    Rete idrica!? Ma di che stiamo parlando!? Li vogliamo fare morire di sete?! Annegare nella sporcizia?! Si spreca molta più acqua in casa, che in un canile! Ma che, ma veramente c’è gente che ha il coraggio di dire queste fesserie?!

  7. Ivano Bonazzi ha detto:

    Tukmuseh visto che non ha neanche il coraggio di firmarsi, sono costretto a chiamarla così. Se legge bene l’articolo si renderà conto delle CIFRE differenti: Se il canile chiude ci costeròà 15 MILA EURO IN PIù AL MESE. Il pozzo del canile non è attivo. Quindi per piacere prima di scrivere tali CRETINATE, SI INFORMI!

  8. giovanni giannitti ha detto:

    alcuni paesani dicono che il canile e’ molto costoso tenerlo aperto, allora vuol dire che questi signori non hanno un cuore, il cane e’ un compagno e capisce quando tu hai bisogno di lui, non come le persone che appena possono fuggono via. Bisogna amarli, accudirli perche’ sappi che quando loro scodinzolano la coda e’ perche’ ti vogliono dire grazie, non come tante persone che piu’ gli dai e piu’ ti odiano.
    Ama i cani belli o brutti e vedrai che amerai anche te stesso!
    Ps: io ne ho 2 e non mi vergogno di dirlo che la sera dormono nel mio letto

    gianni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *